Ultime notizie

“Grido a Dio con gli uomini di buona volontà. Gridino anche i non credenti”

"Il Papa è informato - sottolinea Padre Federico Lombardi, portavoce vaticano - e partecipa al dolore e all’orrore per questa violenza assurda, con la condanna più radicale di ogni forma di odio e la preghiera per le persone colpite. È una nuova notizia terribile, che si aggiunge purtroppo ad una serie di violenze che in questi giorni ci hanno già sconvolto, creando immenso dolore e preoccupazione"

E’ l’inizio del messaggio scritto da monsignor Dominique Lebrun, arcivescovo di Rouen, per esprimere il dolore dopo l’attentato che stamani ha colpito la sua comunità

Le Forze di Polizia francesi intervenute nei pressi della chiesa di Rouen

«Grido a Dio, con tutti gli uomini di buona volontà. E oso invitare anche i non credenti a unirsi a questo grido». Inizia così il messaggio di dolore scritto dall’arcivescovo di Rouen, monsignor Dominique Lebrun, a poche ore dalla strage che ha colpito questa mattina nella sua diocesi la piccola chiesa di Saint-Etienne du Rouvray facendo tre vittime: il parroco, padre Jacques Hamel, 84 anni, e i due autori dell’attacco.

Lebrun

Mons. Dominique Lebrun, arcivescovo di Rouen

Monsignor Lebrun si trova a Cracovia dove è in corso la Giornata mondiale della gioventù, ma sta rientrando in diocesi dove arriverà già questa sera: «Con i giovani della Gmg – scrive il vescovo -, preghiamo come abbiamo pregato sulla tomba di padre Popiulusko a Varsavia assassinato sotto il regime comunista».

Il vicario generale padre Philippe Maheut, si è recato sul posto fin dai primi momenti della tragedia. E il vescovo assicura: «Sarò questa sera nella mia diocesi con i familiari e con la comunità parrocchiale sotto choc. La Chiesa cattolica non può lasciarsi andare alle lacrime, ma si unisce in preghiera e continua a lavorare per la fraternità tra gli uomini. Lascio qui centinaia di giovani che sono l’avvenire dell’umanità, quella vera. Domando loro di non arrendersi alle violenze e di diventare apostoli della civiltà dell’amore».

Padre Hamel

Padre Jacques Hamel, il parroco ucciso nell’attentato

Ricostruendo i tragici fatti, due persone questa mattina sono entrati nella chiesa di Saint-Etienne-du-Rouvray, vicino a Rouen, città della Normandia prendendo in ostaggio il parroco, due suore e due fedeli. Poi sono stati uccisi dalle forze di polizia specializzate della Brigade de recherche e d’intervenction (Bri). Il parroco è stato ucciso, sgozzato dai due assalitori, e un parrocchiano è stato gravemente ferito e si trova tra la vita e la morte, secondo le prime informazioni date dal ministero dell’Interno e riportate questa mattina dal quotidiano cattolico La Croix.

I due assalitori sarebbero entrati nella piccola chiesa alle 9,45 armati di coltelli e sono intervenuti durante la messa. L’allarme è stato dato da un’altra suora che ha potuto lasciare la chiesa. Al momento, non si sanno ancora le motivazioni che hanno spinto i due assalitori ad attaccare la chiesa. Il ministro dell’interneo Bernard Cazeneuve e il presidente Hollande si stanno recando a Rouen e l’inchiesta è stata affidata alla direzione antiterrorismo (SDAT) e alla direzione generale della sicurezza interna (DGSI).

Papa Francesco

Papa Francesco

Anche Papa Francesco, appena informato dell’accaduto, ha immediatamente espresso il proprio cordoglio per l’ennesimo attentato terroristico che ha colpito la Francia: «Il Papa è informato – sottolinea Padre Federico Lombardi, portavoce vaticano – e partecipa al dolore e all’orrore per questa violenza assurda, con la condanna più radicale di ogni forma di odio e la preghiera per le persone colpite. È una nuova notizia terribile, che si aggiunge purtroppo ad una serie di violenze che in questi giorni ci hanno già sconvolto, creando immenso dolore e preoccupazione. Seguiamo la situazione e attendiamo ulteriori informazioni per comprendere meglio ciò che è avvenuto».

About Davide De Amicis (2413 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website