Ultime notizie

“Il Consiglio d’Europa condanni fermamente la maternità surrogata”

"Tale raccomandazione - ribadisce la Fafce - è ambigua e resta molto vago come proteggere i diritti dei bambini e come combattere la maternità surrogata. Questa proposta di raccomandazione non affronta il cuore del problema di una pratica che rende il bambino una merce e la donna uno strumento"

Lo chiede la Fafce, Federazione europea delle associazioni cattoliche familiari, ritenendo insufficiente una raccomandazione per la tutela dei diritti per l’infanzia appena emanata

Il Comitato per gli affari sociali, la sanità e lo sviluppo sostenibile dell’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa ha raccomandato oggi che il Comitato dei ministri esamini l’opportunità e la fattibilità di elaborare linee direttrici europee per tutelare i diritti dell’infanzia, in relazione alle convenzioni sulla maternità di sostituzione.

Lo si legge in un comunicato diffuso oggi dall’ufficio stampa dell’assemblea parlamentare, al termine della riunione a porte chiuse del suddetto Comitato che si è riunito ieri a Parigi per discutere la proposta di normativa presentata da Petra de Sutter, parlamentare belga riguardo la maternità surrogata.

Nella proposta di raccomandazione che dovrà essere discussa alla prossima plenaria dell’Assemblea parlamentare a ottobre, il Comitato dei ministri dovrà collaborare con la Conferenza dell’Aja di diritto internazionale privato (Hcch) sulle questioni relative allo statuto dei minori: «Compresi – precisa il comunicato – i problemi di figliazione giuridica derivanti dalle convenzioni internazionali sulla maternità surrogata, in modo che i pareri del Consiglio d’Europa siano recepiti e considerati in qualsiasi strumento multilaterale che nasca dall’Hcch».

Sul tema era intervenuta, con una nota preoccupata, la Fafce, Federazione europea delle associazioni cattoliche familiari, auspicando che la riunione odierna potesse chiudere il discorso su questo argomento, bloccando una procedura che solleva preoccupazioni su numerosi livelli: «È una buona notizia – commenta la Federazione europea delle Associazioni cattoliche per la famiglia (Fafce) -, nel senso che il Comitato non ha sostenuto nessun tipo di consenso alla maternità surrogata, ma allo stesso tempo si è astenuto dall’esprimere una chiara condanna di questa pratica che viola la dignità umana».

La palla ora tornerà all’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa, che dovrà votare su questa raccomandazione nella sessione di ottobre: «Tale raccomandazione – ribadisce la Fafce – è ambigua e resta molto vago come proteggere i diritti dei bambini e come combattere la maternità surrogata».

La Federazione, quindi, ritiene necessaria una chiara condanna da parte delle istituzioni del Consiglio d’Europa della pratica in tutte le sue forme, in quanto rappresenta una violazione dei diritti e della dignità umana: «Siamo preoccupati – conclude la Federazione europea delle Associazioni cattoliche per la famiglia -, perché questa proposta di raccomandazione non affronta il cuore del problema di una pratica che rende il bambino una merce e la donna uno strumento».

About Davide De Amicis (2466 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website