Ultime notizie

Migrantes: mostra e dibattiti per rilanciare il valore dell’accoglienza

Verrà inaugurata domani la mostra, ospitata dal Circolo Aternino fino al 31 marzo, seguita da tre incontri sul tema “Migrantes – La sfida dell’incontro”

La presentazione dell'evento "Migrantes - La sfida dell'incontro"

Una mostra e tre incontri, da domani a venerdì 31 marzo, per conoscere il fenomeno dell’immigrazione in una città, Pescara, di per sé aperta nei confronti di chi fugge da guerra e fame verso un futuro migliore. Quattro appuntamenti racchiusi nell’evento “Migrantes – La sfida dell’incontro”, organizzato dal Centro culturale di Pescara e dal Centro servizio per il volontariato, in collaborazione con l’Arcidiocesi di Pescara-Penne e la Presidenza del Consiglio Comunale, con il patrocinio dalla Fondazione Migrantes.

Luigina Tartaglia, responsabile Ufficio Mondialità Caritas

Luigina Tartaglia, responsabile Ufficio Mondialità Caritas

La mostra, presentata all’ultimo Meeting di Rimini, sarà composta da 39 pannelli illustrativi e descrittivi esposti al Circolo Aternino, in piazza Garibaldi, visitabile gratuitamente dalle 9 alle 13.30, soprattutto dalle scuole, e dalle 17 alle 21. A guidare il pubblico, saranno i ragazzi impegnati nel Servizio civile in Caritas: «Ci sono ancora molti pregiudizi – spiega Luigina Tartaglia, responsabile dell’Ufficio Mondialità Caritas – e una maggiore conoscenza del fenomeno immigrazione aiuterebbe tutti a comprenderlo meglio, a spiegare che ci sono persone con un volto e una storia. Per vincere la cultura della paura che sta prendendo piede, vogliamo proporre una cultura nuova che porta una maggiore conoscenza e consapevolezza di quello che sta accadendo. Sarà un’occasione d’incontro con la gente, per aiutarla a capire».

Antonio Blasioli, presidente del Consiglio Comunale

Antonio Blasioli, presidente del Consiglio Comunale

La mostra verrà inaugurata domani, alle ore 18 all’Auditorium Petruzzi, con un convegno introdotto dall’arcivescovo di Pescara-Penne monsignor Tommaso Valentinetti e dal presidente del Consiglio Comunale Antonio Blasioli: «Pescara è una città dell’accoglienza – riflette quest’ultimo -, fatta di di gente che oggi accoglie chi è disposto a viverci rispettando le regole e che fu a sua volta accolta, quando la guerra distrusse la città e i cittadini furono costretti ad andarsene. Quella dell’accoglienza è una sfida che dobbiamo vincere attraverso l’incontro e con la mostra ciò sarà possibile, scoprendo gente che consideriamo diversa, ma che ha storie che dovrebbero essere raccontate».

Casto Di Bonaventura, presidente del Csv Pescara

Casto Di Bonaventura, presidente del Csv Pescara

Interverranno poi Farhad Bitani, co-fondatore di Global Afghan forum, e l’arcivescovo eletto di Ferrara-Comacchio monsignor Gian Carlo Perego: «La mostra – precisa Casto Di Bonaventura, presidente del Csv Pescara – invita a conoscere prima di giudicare e a guardare persone che arrivano come persone che cercano un futuro migliore, prima di catalogarli come qualcos’altro. Per introdurci all’evento, avremo chi ha vissuto sulla sua pelle questa condizione e si muove per favorire una possibilità di integrazione migliore».

Gilberto Grasso, Comunità di Sant'Egidio

Gilberto Grasso, Comunità di Sant’Egidio

Domenica 26, sempre al Circolo Aternino alle ore 18, ci sarà la presentazione del progetto Corridoi umanitari della Comunità di Sant’Egidio: «Che – ricorda Gilberto Grassohanno permesso già di entrare in Italia a circa 700 profughi, evitando il mare e i viaggi della speranza, perché attraverso questo protocollo si riesce a concedere un visto umanitario prima che prendano il largo con barche in condizioni disumane. Si tratta di persone che si trovano in campi profughi, ora soprattutto siriani, in Libano, ma anche in Etiopia, Libia e Marocco ed entrano con il visto. C’è la massima sicurezza sul fronte legale e c’è la tutela della persona, che viene distolta dal viaggio e preparata ad un percorso di integrazione nei contesti sociali ed economici del Paese di arrivo».

Martedì 28, alla stessa ora, seguirà la presentazione del libro di Vito Moretti, Il colore dei margini, sulla storia di un immigrato che dall’Africa arriva in Italia e infine, giovedì 30 alle ore 18.30 ci sarà l’incontro con l’associazione On the Road, che farà conoscere l’esperienza di persone immigrate che si sono inserite nel nostro contesto.

About Davide De Amicis (2487 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website