Ultime notizie

Caritas e Pax Christi: giornata di digiuno per la Siria mercoledì santo

A Idlib in Siria si è parlato di uso di armi chimiche, di gas: "Sappiamo che in guerra la verità è la prima vittima - osservano Caritas e Pax Christi Italia -, ma chiediamo a gran voce che sia appurata con un deciso impegno a porre fine a questa follia, evitando il rischio reale dell’assuefazione e rassegnazione di fronte ad una terza guerra mondiale combattuta a pezzi"

È l‘iniziativa promossa dalle due istituzioni religiose, alla vigilia del triduo pasquale, per condannare la guerra e pregare per la pace

Alcuni civili colpiti dall'attacco di Idlib

Una giornata di digiuno e preghiera per la Siria da celebrare in tutte le Caritas diocesane e i gruppi locali di Pax Christi mercoledì 12 aprile. Ne hanno dato notizia giovedì le due realtà ecclesiali, condannando la strage a Idlib in Siria: «Mentre – spiegano le due organizzazioni in una nota congiunta –  istituzioni internazionali e governi continuano in sterili negoziati, discussioni inutili e rimpalli di responsabilità. Ogni guerra è crimine, follia, suicidio dell’umanità, avventura senza ritorno. Stiamo e restiamo dalla parte delle vittime non solo per aiutarle a sopravvivere alla guerra, ma anche a costruire un futuro durevole di pace basato sulla cultura della nonviolenza. Solo grazie ai giovani, la nonviolenza potrà finalmente tornare a sbocciare nella sofferente nazione siriana, così come stiamo e restiamo dalla parte delle vittime in Congo, in Sud Sudan, in Yemen dove i bombardamenti avvengono anche con armi italiane».

A Idlib in Siria si è parlato di uso di armi chimiche, di gas: «Sappiamo che in guerra la verità è la prima vittima – osservano Caritas e Pax Christi Italia -, ma chiediamo a gran voce che sia appurata con un deciso impegno a porre fine a questa follia, evitando il rischio reale dell’assuefazione e rassegnazione di fronte ad una terza guerra mondiale combattuta a pezzi».

Pax Christi e Caritas invitano perciò alla preghiera per le vittime: «Ma anche all’indignazione contro la guerra e le armi – esortano -, comprese quelle nucleari di cui si parla all’Onu in questi mesi». Per superare l’indifferenza e raccogliere le ripetute sollecitazioni del Papa propongono perciò alle Caritas diocesane, ai gruppi di Pax Christi e a quanti vogliano aderire una giornata di digiuno che accompagni la preghiera per la Siria mercoledì 12 aprile, alla vigilia del Triduo Pasquale.

About Davide De Amicis (2489 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista pubblicista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website