Ultime notizie

Autismo: “Ascoltare il disagio di quanti ne sono colpiti e delle loro famiglie”

"È fondamentale costruire una solida alleanza tra i settori sanitario, socio-sanitario ed educativo - propone il cardinale Turkson - e garantire la continuità dell’assistenza e della cura per tutto l’arco della loro vita. La specializzazione e l’integrazione tra i servizi dell’età evolutiva e quelli dell’età adulta consentano loro di ricevere gli interventi appropriati senza vanificare le risorse impiegate"

Lo ha scritto ieri il cardinale Peter K. A. Turkson, prefetto del Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale, nel messaggio per la Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo

«La Chiesa, con le sue opere, testimonia la sua attenzione e sollecitudine verso le persone con disturbi dello spettro autistico. È presente nelle nostre comunità un generale atteggiamento di accoglienza, anche se ancora si fa fatica a praticare una vera inclusione, per cui è fondamentale che ‘le nostre comunità cristiane siano ‘case’ in cui ogni sofferenza trovi compassione, in cui ogni famiglia con il suo carico di dolore e fatica possa sentirsi capita e rispettata nella sua dignità’».

Lo ha scritto il cardinale Peter K. A. Turkson, prefetto del Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale, nel messaggio per la Giornata mondiale della consapevolezza sull’autismo di ieri: «È essenziale – sottolinea il porporato – essere al fianco in modo fattivo di coloro che sono colpiti da disturbi dello spettro autistico e delle loro famiglie, sulle quali pesa una mole di lavoro enorme, a volte insopportabile. Le loro manifestazioni di disagio e i loro appelli di aiutovanno ascoltati e trasformati in azioni ed attività concrete ed appropriate. Si devono prendere in considerazione tutti i membri della famiglia, non solo i genitori ma anche eventuali altri figli, il cui sviluppo necessita della massima attenzione e cura. Quanto spesso essi provano una sensazione di inadeguatezza, di inefficacia e di frustrazione!».

Card. Peter Turkson, presidente del Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale

Da qui l’avanzamento di una proposta concreta: «È fondamentale costruire una solida alleanza tra i settori sanitario, socio-sanitario ed educativo – propone il cardinale Turkson – e garantire la continuità dell’assistenza e della cura per tutto l’arco della loro vita. La specializzazione e l’integrazione tra i servizi dell’età evolutiva e quelli dell’età adulta consentano loro di ricevere gli interventi appropriati senza vanificare le risorse impiegate».

Un’alleanza che dev’essere condivisa dalle istituzioni: «È, dunque, importante – conclude il prefetto del Dicastero per il Servizio dello sviluppo umano integrale – che i Governi, le Istituzioni e l’intera comunità sociale, si adoperino per rispondere adeguatamente ai bisogni delle persone con disturbi dello spettro autistico, imparando a comprenderne le differenti specificità nel corso della loro vita e ad offrire loro opportunità di inclusione sociale. Si favoriranno, in questo modo, la cultura dell’incontro e della solidarietà a dispetto di quella dell’esclusione e dello scarto, che invece li relega ai margini della società. Infatti, le persone colpite da questi disturbi, quotidianamente, si confrontano non solo con le difficoltà conseguenti alla loro condizione ma anche con i tanti limiti che la stessa società pone loro, privandoli di poter vivere al pieno delle proprie possibilità».

About Davide De Amicis (2610 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, e scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" nonché sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website

Rispondi