Ultime notizie

L’estate del progetto Ninive

Gli eventi estivi della Fondazione Caritas con il progetto “Ninive – verso le periferie” a Rancitelli e Fontanelle.

Prenderà il via giovedì 19 luglio il cartellone estivo della fondazione Caritas con una serie di attività e di laboratori rivolte alle periferie del territorio di Pescara.

«Già da due anni, con il progetto “Ninive – verso le Periferie”– spiega don Marco Pagniello, direttore della Fondazione Caritas – ci siamo fatti prossimi alle situazioni più difficili del nostro territorio, animando e creando aggregazione tra i cittadini attraverso momenti ricreativi e in grado di coinvolgere tutte le fasce di età».

Sarà, così, il laboratorio ludico-teatrale “I Pupazzoni” in collaborazione con l’associazione “RogoTeatro”, il primo degli appuntamenti estivi pensati, quest’anno, nei quartieri di Rancitelli e Fontanelle.

L’incontro, alle 18, presso il parco dell’Infanzia di via Tavo, che si replicherà per altre quattro volte fino ad agosto, aprirà un calendario fitto di iniziative. Dal 27 luglio, ad esempio, prenderà il via la rassegna “Cinema di Quartiere”, quattro serate, di cui la prima in collaborazione con l’associazione “Artisti per il Matta”, dedicate alla proiezione di film a Rancitelli e Fontanelle con conclusione il 22 agosto; tra i luoghi che ospiteranno la rassegna si segnalano la piazzetta in via Lago di Capestrano in prossimità della ludoteca “Thomas Dezi”, l’area parcheggio in via Caduti per Servizio e la parrocchia dei Ss. Angeli Custodi. Il 24 agosto una grande festa, in collaborazione con altre realtà ed associazioni del territorio, chiuderà l’estate.

«Tra i nostri intenti – conclude Don Pagniello – c’è quello di rafforzare la rete di associazioni ed enti che, anche attraverso questo tipo di iniziative, contribuiscono a valorizzare zone della città spesso dimenticate».

Per il cartellone completo e tutte le informazioni sugli eventi clicca qui

About Giannicola D'Angelo (27 Articles)
Laureato in Sociologia presso l'Università degli Studi "G. D'Annunzio" di Chieti, si occupa di comunicazione, studi sociali e Osservatorio povertà e risorse della diocesi Pescara-Penne.