Ultime notizie

A Penne il nuovo centro “San Massimo”

La Fondazione Paolo VI potenzia l’attività riabilitativa nell’area vestina e richiede approvazione per un nuovo edificio in località Ponte S. Antonio

È stata presentata questa mattina al Comune di Penne la richiesta di approvazione del nuovo Centro socio-riabilitativo “San Massimo”della Fondazione Paolo VI Onlus.

L’Ente, di proprietà della chiesa locale, attivo nel settore della sanità privata da più di 30 anni, autorizzato da Regione, Comune e Asl ad effettuare prestazioni a carattere sanitario «vuole essere ancora più presente – spiega monsignor Tommaso Valentinettiarcivescovo di Pescara-Penne e presidente della Fondazione– nell’ambito delle attività di riordino dei servizi assistenziali e riabilitativi nell’area vestina e, per mantenere la sede del Centro nel Comune di Penne, ha individuato come idoneo alle nuove esigenze, per estensione, posizione e accessibilità e grazie all’articolo di legge n. 104 del 1992 art.10 §6 riguardo l’approvazione dei progetti edilizi presentati da soggetti pubblici o privati, il comparto edificatorio degli insediamenti produttivi in località Ponte S. Antonio».

Il progetto del nuovo centro

Il nuovo edificio con una superfice lorda di circa 1650 mq continuerà ad offrire attività plurime riabilitative, rivolte ad adulti e a bambini, «ed erogherà prestazioni sempre più all’avanguardia– continua entusiasta monsignor Valentinetti – grazie ad un piscina terapeutica più grande di circa il doppio dell’attuale e a locali idonei a soddisfare le norme di legge che disciplinano gli ambienti sanitari».

About Simone Chiappetta (472 Articles)
Direttore responsabile del notiziario online "Laporzione.it" e responsabile dell'Ufficio per le Comunicazioni Sociali dell'Arcidiocesi di Pescara-Penne. Laureato in Scienze della Comunicazione sociale e specializzato in Giornalismo ed Editoria continua la ricerca nell'ambito delle comunicazioni sociali. Ha collaborato con quotidiani di cronaca locale e ha coordinato negli ultimi anni la pagina diocesana di Avvenire.
Contact: Website