Ultime notizie

“Serve una politica chiara di sostegno vero e concreto alle famiglie”

«Le famiglie – afferma De Palo - non chiedono aiuto allo Stato, vorrebbero semplicemente che lo Stato le mettesse nelle condizioni di aiutarlo, la famiglia non è un malato da curare, ma la cura del malato».

Lo ha affermato il presidente delle associazioni familiari, Gigi De Palo

Gigi De Palo, presidente delle associazioni familiari

«Continuare a sostenere la famiglia, tenendo fede al Patto sulla natalità». Questo è l’incipit del  monito lanciato mediante un videomessaggio dal cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, al Forum delle associazioni familiari che si è tenuto sabato  a Roma a Palazzo Rospigliosi.

Card. Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana

«Di fronte al pauroso calo delle nascite in Europa e in Italia – sostiene – il Patto per la natalità rappresenta davvero la nostra forza perché la famiglia è l’eredità più preziosa che possiamo lasciare alle giovani generazioni del Paese».

«Il Forum delle associazioni familiari – prosegue – continuerà a sostenere la famiglia, mantenendosi fuori dalle diatribe che a volte possono avvelenare la politica e a tenere fede a quel Patto per la natalità che abbiamo stabilito in dialogo con le istituzioni».

«Occorre – esorta Bassetti – far risplendere fare risplendere la bellezza della famiglia, coltivando l’alleanza con le varie forme di associazionismo. Senza nascondere che è difficile camminare insieme».

Il cardinale, ha infine voluto esprimere un ringraziamento al Forum delle associazioni familiari: «L’Italia – scandisce in conclusione – ha bisogno di voi, della vostra fantasia, della vostra creatività, di centinaia di migliaia di nuclei familiari che la fanno vivere».

All’assemblea generale ha preso la parola anche il presidente delle associazioni familiari, Gigi De Palo: «Il vero problema – afferma – è far capire alle Istituzioni, a tutti i livelli, che le famiglie non vogliono elemosina, ma giustizia». 

«Le famiglie – continua – non chiedono aiuto allo Stato, vorrebbero semplicemente che lo Stato le mettesse nelle condizioni di aiutarlo, la famiglia non è un malato da curare, ma la cura del malato».

«Serve – incalza – un cambio di mentalità, una nuova narrazione della famiglia: non più problema, ma risorsa; la startup delle startup; l’impresa che produce risparmio. È finito  il tempo delle analisi».

«Sappiamo tutti – denuncia – chiaramente che cosa dobbiamo fare, ma non lo stiamo facendo. Il Paese ha bisogno di gente che prende decisioni anche impopolari».

Di qui l’appello alla politica: «Sfruttate la nostra competenza, valorizzate il lavoro che facciamo ogni santo giorno, aiutateci ad aiutarvi».

«Chi ha la capacità – chiede De Palo – di trasformare le parole e le promesse in concretezza?»

«Qui ed ora – conclude –  serve una volontà politica chiara, si tratta di scegliere se essere rieletti e occupare una poltrona o passare alla storia».