Ultime notizie

Fraternità Magistrale: “Mi sono sempre battuto a tutela di anziani e lavoratori”

Qualora il giudice confermasse la chiusura, i 62 anziani utenti della Fraternità Magistrale non verranno lasciati soli: "Confermiamo – ribadisce l’arcivescovo Valentinetti - la disponibilità di alcuni posti letto nelle nostre case di riposo, a cui si è aggiunta la disponibilità all’accoglienza che ci è pervenuta da altre strutture residenziali"

Lo ha affermato l’arcivescovo Valentinetti, tornando ad esprimersi sulla probabile chiusura della casa di riposto di Città Sant’Angelo

Mons. Tommaso Valentinetti, arcivescovo di Pescara-Penne

«Dal 2005 ad oggi mi sono sempre battuto, perché non si perdessero posti di lavoro e posti letto nella struttura della Fraternità Magistrale». Con queste parole l’arcivescovo di Pescara-Penne, monsignor Tommaso Valentinetti, si trova ancora a dover ribadire con rammarico le posizioni della Chiesa locale e della Fondazione da lui presieduta, in merito alla chiusura della residenza per anziani di Città Sant’Angelo: «Un provvedimento non deciso da noi – precisa il presule, che prima del 4 gennaio ha incontrato alcuni familiari degli anziani ospiti della comunità, nonché alcuni dipendenti della casa di riposo -, ma dalla perizia tecnica commissionata dal giudice che ha rilevato come l’ente gestore Ares, a differenza di quanto previsto dal contratto d’affitto pattuito, avesse eseguito solo una minima parte dei lavori necessari per assicurare l’agibilità dello stabile, classificato poi non a norma, con il conseguente ordine del giudice di abbandonarlo».

Un atto notificato all’Ares il 18 dicembre scorso, quando però aveva già ceduto la gestione a terzi: «Che – ricorda l’arcivescovo – hanno proseguito l’attività come nulla fosse fino all’8 gennaio scorso, quando l’ufficiale giudiziario ha fatto visita alla struttura e i gestori, solo allora, hanno avvisato dell’imminente chiusura ospiti e personale».

Chiusura poi rimandata a seguito di un’ordinanza del giudice delle esecuzioni, fin quando il caso non sarà nuovamente discusso. Ma non per questo, qualora il giudice confermasse la chiusura, i 62 anziani utenti della Fraternità Magistrale verranno lasciati soli: «Confermiamo – ribadisce l’arcivescovo Valentinetti – la disponibilità di alcuni posti letto nelle nostre case di riposo, a cui si è aggiunta la disponibilità all’accoglienza che ci è pervenuta da altre strutture residenziali».

Tutto questo, riaffermando la volontà di non vendere la struttura, attualmente è in possesso della Fondazione Fraternità Magistrale: «Che – conclude l’arcivescovo di Pescara-Penne – non è stata promessa ad alcuno. Quando ne riacquisiremo il possesso, non appena riusciremo a trovare i fondi, la riattiveremo».

About Davide De Amicis (3128 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website