Ultime notizie

Notre-Dame: “Grande perdita, la guglia crollata era un dito teso verso Dio”

"Addolorati per le fiamme che bruciano la cattedrale di Notre-Dame – scrive la Cei in una nota - i vescovi italiani inviano un abbraccio fraterno all’arcivescovo di Parigi, Michel Aupetit, e a tutti i fedeli della città e della Francia intera. Uniamo le nostre preghiere per i fratelli francesi a quelle dei molti che, in queste ore, vedono bruciare 800 anni di patrimonio comune della fede. È un momento molto triste per tutti"

Questa la reazione del presidente della Conferenza episcopale francese, monsignor Eric Moulin-Beaufort

L'incendio che sta bruciano la Cattedrale di Notre-Dame a Parigi - Foto Afp/Sir

Mons. Michel Aupetit, arcivescovo di Parigi

Si susseguono le reazioni a seguito dell’incendio che da poco prima delle 19 di oggi sta devastando la Cattedrale di Notre Dame a Parigi. L’arcivescovo di Parigi monsignor Michel Aupetit, giunto sul posto, ha chiesto ai sacerdoti della capitale francese a suonare le campane per invitare cattolici e non alla preghiera: «I pompieri – scrive su Twitter – stanno ancora combattendo per salvare le torri di Notre-Dame di Parigi (le volte sono salve). Il telaio, il tetto e la guglia sono consumati. Preghiamo. Se lo desiderate, potete suonare le campane delle vostre chiese per invitare alla preghiera».

Mons. Eric Moulins-Beaufort, presidente della Conferenza episcopale francese

Successivamente è arrivata la reazione dei vescovi francesi: «Esprimo grande emozione – afferma monsignor Eric Moulin-Beaufort, vescovo di Reims e neo-eletto presidente dei vescovi francesi -. Sono molto colpito nel vedere non solo l’emozione del mondo cristiano, ma di tutto il mondo. La Cattedrale di Notre-Dame è uno dei simboli di questi sforzi di pace, bellezza, speranza, fede e anche al di là della fede cristiana (…) Sarà una grande perdita, una grande ferita. La caduta della guglia ha una portata simbolica notevole. Rappresentava un dito teso verso Dio».

Alessandro Gisotti, direttore ad interim della Sala stampa vaticana

Il Vaticano ha invece espresso shock e tristezza: «Esprimiamo vicinanza ai cattolici francesi e alla popolazione di Parigi – dichiara Alessandro Gisotti, direttore ad interim della Sala stampa vaticana – e assicuriamo le nostre preghiere per i pompieri e quanti stanno facendo il possibile per far fronte a questa drammatica situazione».

I vescovi italiani riuniti in assemblea

Immediata è giunta anche la solidarietà da parte dei vescovi italiani: «Addolorati per le fiamme che bruciano la cattedrale di Notre-Dame – scrive la Cei in una nota – i vescovi italiani inviano un abbraccio fraterno all’arcivescovo di Parigi, Michel Aupetit, e a tutti i fedeli della città e della Francia intera. Uniamo le nostre preghiere per i fratelli francesi a quelle dei molti che, in queste ore, vedono bruciare 800 anni di patrimonio comune della fede. È un momento molto triste per tutti».

About Davide De Amicis (2877 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero ed è direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website

Rispondi