Ultime notizie

“La Chiesa non è un sindacato, dispensate a tutti la Parola di Dio”

"ll Buon Pastore, Gesù – afferma il Papa - è attento a ciascuno di noi, ci cerca e ci ama, rivolgendoci la sua parola, conoscendo in profondità i nostri cuori, i nostri desideri e le nostre speranze, come anche i nostri fallimenti e le nostre delusioni. Ci accoglie e ci ama così come siamo, con i nostri pregi e i nostri difetti"

Lo ha affermato ieri Papa Francesco, nella basilica di San Pietro, ordinando 19 nuovi sacerdoti

Papa Francesco accoglie uno dei nuovi 19 sacerdoti

«La Chiesa non è un’associazione culturale, non è un sindacato». Lo ha detto il Papa, nell’omelia della messa celebrata ieri nella basilica di San Pietro per l’ordinazione di 19 nuovi sacerdoti, nella Giornata nazionale delle vocazioni: «Voi sarete partecipi del ministero di Cristo – ricorda loro il Papa -. Dispensate a tutti quella Parola di Dio, che voi stessi avete ricevuto con gioia. E per questo leggete e meditate assiduamente la Parola del Signore per credere ciò che avete letto, insegnare ciò che avete appreso nella fede, vivere ciò che avete insegnato».

Il rito di ordinazione dei 19 nuovi sacerdoti

E poi un monito, rivolto a tutti i sacerdoti: «Mai si può fare un’omelia – sottolinea il Pontefice -, una predicazione, senza tanta preghiera, con la Bibbia in mano. Non dimenticatevi di questo». Quindi un appello ad incarnare il valore della gratuità: «Il Signore ha voluto salvare, ha voluto salvarci gratuitamente – osserva il Santo Padre -. Lui stesso ci ha detto “Date gratis quello che gratis avete ricevuto. La celebrazione dell’Eucaristia è il culmine della gratuità del Signore. Per favore, non sporcatela con interessi meschini».

Nel successivo Regina Coeli, invece, Papa Bergoglio si è rivolto a tutti i fedeli: «Il Buon Pastore, Gesù – afferma – è attento a ciascuno di noi, ci cerca e ci ama, rivolgendoci la sua parola, conoscendo in profondità i nostri cuori, i nostri desideri e le nostre speranze, come anche i nostri fallimenti e le nostre delusioni. Ci accoglie e ci ama così come siamo, con i nostri pregi e i nostri difetti».

Con queste parole, Papa Francesco ha voluto spiegare che «Gesù – aggiunge – ci offre cioè la possibilità di vivere una vita piena, senza fine. Inoltre, ci custodisce e ci guida con amore, aiutandoci ad attraversare i sentieri impervi e le strade talvolta rischiose che si presentano nel cammino della vita». Ed è la preghiera, secondo il Papa, a rafforzare in noi il desiderio di seguirlo: «Uscendo dal labirinto dei percorsi sbagliati – conclude il Papa -, abbandonando i comportamenti egoistici, per incamminarci sulle strade nuove della fraternità e del dono di noi stessi, ad imitazione di Lui».

About Davide De Amicis (2898 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero ed è direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio. In passato ha già collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website

Rispondi