Ultime notizie

Comunità e integrazione: a Spoltore il primo appuntamento verso la Festa dei Popoli

Don Marco Pagniello, direttore Fondazione Caritas: «Abbiamo sperimentato il ruolo centrale del lavoro di integrazione che avviene all’interno delle comunità perché, soprattutto nei piccoli centri, si riesce ad attivare una prossimità e una conoscenza più diretta che aiuta ad abbattere i muri e andare oltre i pregiudizi»

Un convegno per parlare del rapporto tra Comunità e integrazione, il primo di tre appuntamenti in preparazione del decennale della Festa dei Popoli.

“Comunità e Integrazione”. Questo il titolo del Convegno organizzato dalla Fondazione Caritas della Chiesa locale e dal Comune di Spoltore per giovedì 16 maggio, alle 18.

Presso la sala Consiliare di Spoltore, il primo dei tre appuntamenti in preparazione della Festa dei Popoli del mese di giugno – evento che quest’anno festeggerà il decimo anniversario -offrirà una possibilità di confronto «su un argomento così attuale e urgente» – specifica Roberta Rulloassessore alla Cultura della cittadina adriatica e proporrà le esperienze di diversi testimoni nell’ambito dell’integrazione. Dopo il saluto di Luciano Di Loritosindaco di Spoltore, interverranno, infatti, Stefania MaselliResponsabile Integrazione e Inclusione lavorativa presso il Servizio Centrale dello SPRAR/SIPROIMIdon Lucio Ciardo, direttore Caritas diocesana di Ugento-Santa Maria di Leuca Khalid Kakar, autore del libro “Ho imparato dalle formiche. Il sogno di pace di un afghano in Italia”.

«La Fondazione Caritas lavora da anni con i Comuni del territorio per la gestione del sistema di accoglienza Sprar/Siproimi– racconta don Marco Pagniellodirettore della Fondazione Caritas– Abbiamo sperimentato il ruolo centrale del lavoro di integrazione che avviene all’interno delle comunità perché, soprattutto nei piccoli centri, si riesce ad attivare una prossimità e una conoscenza più diretta che aiuta ad abbattere i muri e andare oltre i pregiudizi. Tanti gli obiettivi raggiunti anche grazie alla Festa dei Popoli che da dieci anni anima il nostro territorio con momenti ricreativi di amicizia e di scambio culturale».

Sabato 25 maggio i prossimi appuntamenti: alle 8.30, presso l’Istituto Alessandrini di Montesilvano, un momento di riflessione con gli studenti su buone prassi e modelli di integrazione e, alle 18:30, presso lo Spazio Matta di via Gran Sasso a Pescara la proiezione del cortometraggio “Frontiera” di Alessandro Di Gregorio, vincitore del David di Donatello 2019.

About Giannicola D'Angelo (46 Articles)
Laureato in Sociologia presso l'Università degli Studi "G. D'Annunzio" di Chieti, si occupa di comunicazione, studi sociali e Osservatorio povertà e risorse della diocesi Pescara-Penne.