Ultime notizie

Maternità: “Mamma non più valore sociale, ridotta a bene individuale”

"La passione per il proprio lavoro – sottolinea Maria Grazia Colombo, altra vicepresidente del Forum famiglie –, per una donna, non può e non deve essere d’impedimento a fare figli. Anche perché in tutti gli altri Paesi europei la gravidanza non è alternativa al lavoro femminile. Al contrario, l’aumento dell’occupazione femminile coincide con l’aumento della natalità"

Lo ha affermato la vicepresidente nazionale del Forum delle associazioni familiari Emma Ciccarelli

«Non è possibile, per non perdere il proprio lavoro, dover rischiare la salute del bimbo che si porta in grembo e la propria. È un problema culturale. Diventare mamma non è più percepito come valore sociale, ma ridotto al rango di bene individuale».

Emma Ciccarelli, vice presidente Forum delle famiglie

Lo ha affermato la vicepresidente nazionale del Forum delle associazioni familiari, Emma Ciccarelli, commentando l’episodio che ha visto come protagonista una giovane mamma avvocato di Milano, incinta all’ottavo mese, a cui è stato negato il rinvio di un’udienza in Tribunale nonostante il rischio di parto prematuro: «È una sconfitta della società, ma anche – sottolinea la Ciccarelli – un arresto nel processo di valorizzazione della dignità della donna. Saremo a fianco a Monica per aiutarla a sostenere i suoi diritti».

Maria Grazia Colombo, vice presidente Forum delle famiglie

Un caso, quello milanese, che fa discutere: «La passione per il proprio lavoro – sottolinea Maria Grazia Colombo, altra vicepresidente del Forum famiglie –, per una donna, non può e non deve essere d’impedimento a fare figli. Anche perché in tutti gli altri Paesi europei la gravidanza non è alternativa al lavoro femminile. Al contrario, l’aumento dell’occupazione femminile coincide con l’aumento della natalità».

La maternità è dunque una funzione sociale: «In quanto tale dev’essere riconosciuta sia per il lavoro dipendente che per l’autonomo – ammonisce la Colombo -. La libera scelta della donna di fare carriera dev’essere realmente libera. Altrimenti impoverisce tutta la società».

About Davide De Amicis (2987 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985 e laureato in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it, collabora con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, la radio dell'arcidiocesi di Pescara - Penne, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website