Ultime notizie

Ceam: “Attività pastorali per ragazzi e giovani sospese fino al 15 marzo”

"Invitiamo i credenti – esortano i vescovi d’Abruzzo e Molise - a frequentare le liturgie avendo cura di osservare le misure di precauzione già indicate, evitando contatti fisici (ad esempio al segno di pace o nell’uso delle acquasantiere), ricevendo la santa eucaristia nella mano e mantenendo le distanze minime suggerite fra le persone. Stia a cuore a tutti che quanto sta avvenendo non generi allarmismo, suscitando paure ingiustificate"

Lo ha reso noto il presidente della Ceam e arcivescovo di Chieti-Vasto, monsignor Bruno Forte

Monsignor Bruno Forte, presidente della Ceam

Attività pastorali per ragazzi e giovani sospese fino al 15 marzo in Abruzzo e in Molise, al pari di quanto deciso dal Governo in merito alla sospensione dell’attività scolastica e universitaria. Lo ha deciso la Conferenza episcopale abruzzese e molisana (Ceam), pubblicando un comunicato a firma del presidente e arcivescovo di Chieti-Vasto monsignor Bruno Forte: «Poiché per disposizione governativa – scrive il presule – scuole e università resteranno chiuse fino al 15 marzo, quale misura precauzionale nei confronti della diffusione del coronavirus (Covid 19), anche le attività pastorali rivolte a ragazzi e giovani nella nostra regione ecclesiastica siano sospese fino alla stessa data».

Il provvedimento non tocca, invece, le sante messe che potranno essere celebrate osservando le precauzioni già richieste dalla Ceam: «Invitiamo i credenti – esortano i vescovi d’Abruzzo e Molise – a frequentare le liturgie avendo cura di osservare le misure di precauzione già indicate nel comunicato del 25 febbraio, evitando contatti fisici (ad esempio al segno di pace o nell’uso delle acquasantiere), ricevendo la santa eucaristia nella mano e mantenendo le distanze minime suggerite fra le persone. Stia a cuore a tutti che quanto sta avvenendo non generi allarmismo, suscitando paure ingiustificate».

I vescovi d’Abruzzo e Molise

Infine, la Ceam ha rivolto a tutti gli abruzzesi e ai molisani un invito alla preghiera: «Affinché il Signore – conclude monsignor Bruno Forte – conceda la grazia della guarigione ai malati, consoli chi è nel dolore, preservi l’umanità intera dalla malattia, illumini e assista medici e infermieri, chiamati ad affrontare in frontiera questa fase emergenziale, oltre che coloro che hanno la responsabilità di adottare misure precauzionali e restrittive».

A tal proposito, l’arcivescovo di Chieti-Vasto ha suggerito anche una formula da pregare: “Signore Gesù, Salvatore del mondo, speranza che non ci deluderà mai, abbi pietà di noi e liberaci da ogni male! Ti preghiamo di vincere il flagello di questo virus, che si va diffondendo, di guarire gli infermi, di preservare i sani, di sostenere chi opera per la salute di tutti. Mostraci il Tuo Volto di misericordia e salvaci nel Tuo grande amore. Te lo chiediamo per intercessione di Maria, Madre Tua e nostra, che con fedeltà ci accompagna. Tu che vivi e regni nei secoli dei secoli. Amen”.

About Davide De Amicis (3306 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa metropolitana di Pescara-Penne. Recentemente ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website