Ultime notizie

Covid-19: stasera rosario e supplica a San Giovanni Paolo II

Diretta alle 21 su TV2000 e InBlu radio dalla cappella del Policlinico Gemelli, nel XV anniversario dalla morte di Papa Giovanni Paolo II.

Alla grave situazione sanitaria che stiamo vivendo, che ci costringe a porre una lontananza fisica tra di noi, corrisponda una vicinanza di cuori e una forte comunione di preghiera. È questo l’invito che giunge dalla Chiesa, che attraverso gli strumenti digitali continua a farsi vicina ai fedeli in questo tempo forte di Quaresima e di pandemia.

Alle numerose iniziative dei singoli sacerdoti si affianca l’invito della Chiesa italiana per degli appuntamenti di livello nazionale. «Ci aiuterà stasera – annuncia don Ivan Maffeis, sottosegretario dei Vescovi italiani – la preghiera del Rosario che sarà trasmessa sui media della CEI alle 21». L’evento di oggi, che si pone in continuità con il Rosario dello scorso 19 marzo, sarà arricchito da una supplica conclusiva a San Giovanni Paolo II, di cui proprio oggi ricorrono i quindici anni dalla morte. «Un Papa che ha parlato, forse in modo più eloquente, nel periodo della malattia» – spiega il portavoce CEI – «una malattia che non solo non nascose, ma che, attraverso i media, espose al mondo facendola diventare una cattedra di umanità e di testimonianza».

Sarà l’occasione per pregare per gli ammalati e per il personale sanitario chiedendo l’intercessione di un Papa santo, la cui vita è un esempio in particolare in questo momento di sofferenza.

Il Rosario e la supplica andranno in onda su TV2000 e su InBlu radio dalla cappella del Policlinico Gemelli in Roma, che lo stesso Papa Wojtyla definì il Vaticano 3 per via dei numerosi ricoveri qui avuti durante il lungo pontificato. Un ulteriore segno di vicinanza nel dolore.

About Alfredo Battisti (31 Articles)
Classe 2000, è di Torre de' Passeri. Ha conseguito il diploma con lode al Liceo Scientifico di Popoli. Studia Giurisprudenza presso l'Università LUMSA di Roma.