Ultime notizie

Coop Alleanza 3.0: donati a Caritas 660 mila euro in buoni spesa per i bisognosi

"L’emergenza legata alla diffusione del Covid-19, oltre che sanitaria - spiega Caritas italiana -, sta diventando sempre più sociale. Colpisce soprattutto chi già viveva situazioni di difficoltà o di fragilità, creando allo stesso tempo nuove situazioni di povertà. Le Caritas diocesane, grazie all’impegno di operatori e volontari, non cessano di garantire i propri servizi adeguandoli alla situazione contingente, operando in condizioni difficili, sempre con le opportune precauzioni"

I buoni spesa arriveranno anche alle Caritas diocesane d’Abruzzo e Molise, in tagli da 50 e 100 euro

Arriveranno anche alle Caritas diocesane d’Abruzzo e Molise parte degli oltre 660 mila euro in buoni spesa che Coop Alleanza 3.0 distribuirà a Caritas italiana, per sostenere le famiglie bisognose e le fasce più fragili della popolazione precipitate nelle povertà assoluta dopo che il lockdown, istituito per arginare la pandemia da Coronavirus Covid-19 in Italia, ha bloccato le attività lavorative provocando una crisi generalizzata di liquidità.

Lo ha reso noto oggi Caritas Italiana, attraverso una nota. Oltre alla nostra regione ecclesiastica, i buoni spesa andranno anche alla Caritas diocesane degli altri territori in cui opera la cooperativa: Veneto, Friuli-Venezia Giulia, Lombardia, Emilia-Romagna, Marche, Lazio, Puglia, Basilicata e Sicilia. I buoni spesa, che potranno essere spesi nei supermercati e negli ipercoop di Coop Alleanza 3.0, saranno di due tipologie differenti di valore: da 50 e da 100 euro.

Le Caritas diocesane utilizzeranno prevalentemente i buoni da 50 euro devolvendoli a favore delle famiglie più in difficoltà, mentre i buoni da 100 euro potranno servire anche per gli acquisti diretti di beni essenziali che verranno poi utilizzati negli empori, nei servizi di distribuzione anche a domicilio, nelle mense.

Tutti questi interventi solidali sono stati raggruppati dalla Caritas nella campagna “Emergenza coronavirus: la concretezza della carità”: «Là dove carità – spiega l’organismo pastorale della Cei – vuol dire impegno per il bene comune, per il bene di tutti e di ciascuno, perché si rafforzi il valore della comunione e della responsabilità. L’emergenza legata alla diffusione del Covid-19, oltre che sanitaria, sta diventando sempre più sociale. Colpisce soprattutto chi già viveva situazioni di difficoltà o di fragilità, creando allo stesso tempo nuove situazioni di povertà. Le Caritas diocesane, grazie all’impegno di operatori e volontari, non cessano di garantire i propri servizi adeguandoli alla situazione contingente, operando in condizioni difficili, sempre con le opportune precauzioni».

Anche Caritas Italiana, dunque, continua ad essere operativa: «Svolgendo un ruolo di collegamento, informazione e consulenza costante anche a livello legislativo – ricorda l’organismo pastorale -, mettendo a disposizione delle realtà diocesane strumenti per l’animazione delle comunità locali, favorendo lo scambio di buone prassi e coordinando le tante iniziative di solidarietà di quanti, come Coop Alleanza 3.0, offrono il loro contributo per dare una mano alle famiglie in difficoltà».

SOSTIENI CARITAS ITALIANA

È possibile sostenere gli interventi di Caritas Italiana (Via Aurelia 796 – 00165 Roma), utilizzando il conto corrente postale n. 347013, o donazione on-line tramite il sito www.caritas.it, o bonifico bancario (causale “Emergenza Coronavirus”) tramite: Banca Popolare Etica, via Parigi 17, Roma Iban: IT24 C050 1803 2000 0001 3331 111; Banca Intesa Sanpaolo, Fil. Accentrata Ter S, Roma – Iban: IT66 W030 6909 6061 0000 0012 474; Banco Posta, viale Europa 175, Roma Iban: IT91 P076 0103 2000 0000 0347 013; UniCredit, via Taranto 49, Roma Iban: IT 88 U 02008 05206 000011063119.

About Davide De Amicis (3315 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa metropolitana di Pescara-Penne. Recentemente ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website