Ultime notizie

Earth day: “I gesti quotidiani importanti per mitigare i cambiamenti climatici”

"Tra le azioni da mettere in campo - ricorda Domenico Angelone, tesoriere del Consiglio nazionale dei geologi - è sicuramente necessario aumentare l’uso delle rinnovabili, come il settore geotermico, l’eolico, il solare e l’idroelettrico. Secondo l’analisi di Althesys, società di consulenza strategica ambientale, nel 2020, le fonti di energia pulita dovrebbero arrivare a coprire circa il 42% del fabbisogno energetico, determinando un’importante diminuzione delle fonti fossili"

Lo ha affermato Domenico Angelone, tesoriere del Consiglio nazionale dei geologi, nel 50° Earth day

In occasione del 50° Earth day, che ricorre oggi come in ogni 22 aprile dal 1970, anche il Consiglio nazionale dei geologi (Cng) si è voluto esprimere indicando dei consigli per usare razionalmente le risorse naturali del nostro pianeta: «Non sprecare l’acqua – esordiscono gli esperti -, che è la risorsa più preziosa a nostra disposizione, evitare gli sprechi alimentari, aumentare l’utilizzo delle fonti di energia rinnovabile e incrementare la raccolta differenziata riducendo le emissioni di anidride carbonica».

Domenico Angelone, tesoriere Consiglio nazionale dei geologi – Foto Cng

Il tema, attualissimo, di questa edizione è “L’azione per il clima”: «Ciascuno di noi – sottolinea Domenico Angelone, tesoriere del Cng – può contribuire con piccole azioni quotidiane, specie in questo momento di emergenza sanitaria che stiamo attraversando in tutto il mondo. Quest’anno sarà un anniversario particolare, non potremo scendere nelle piazze a manifestare contro i cambiamenti climatici né potremo andare nelle scuole a coinvolgere migliaia di studenti. Per questo motivo, adesso più che mai, dobbiamo dare particolare importanza ai gesti che ciascuno di noi può mettere in atto nella vita di tutti i giorni per mitigare i rischi della crisi ambientale».

Tra l’altro, gli scienziati ricordano come in questo periodo stiano studiando la possibile correlazione tra l’inquinamento atmosferico, soprattutto da particolato fine (Pm), e l’impatto della pandemia Covid-19 nel nostro Paese che ha colpito in particolar modo la pianura padana, una delle aree geografiche più inquinate d’Europa.

Intanto, alcune scelte per salvaguardare il clima e il pianeta sono già attuabili: «Tra le azioni da mettere in campo – ribadisce Angelone -, è sicuramente necessario aumentare l’uso delle rinnovabili, come il settore geotermico, l’eolico, il solare e l’idroelettrico. Proprio questo potrebbe essere un anno decisivo per le rinnovabili. Infatti, secondo l’analisi di Althesys, società di consulenza strategica ambientale, nel 2020, le fonti di energia pulita dovrebbero arrivare a coprire circa il 42% del fabbisogno energetico, determinando un’importante diminuzione delle fonti fossili».

About Davide De Amicis (3317 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa metropolitana di Pescara-Penne. Recentemente ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website