Ultime notizie

Covid-19, Coldiretti: “4 italiani su 10 in aiuto dei più poveri”

"Un’emergenza sociale senza precedenti dal dopoguerra - sottolinea Coldiretti -, che coinvolge anche 700 mila bambini di età inferiore ai 15 anni, contro la quale si è attivata la solidarietà sia per rafforzare gli interventi sul piano alimentare sia per garantire con una adeguata alimentazione una Pasqua dignitosa a chi soffre"

Emerge da un’indagine compiuta sui 3,7 milioni di italiani che, dopo il lockdown, vivono nell’indigenza alimentare

Quasi 4 italiani su 10 (39%) stanno prendendo parte a iniziative solidali per aiutare chi ha più bisogno, attraverso donazioni o pacchi alimentari, anche utilizzando le operazioni di aiuto messe in campo dagli agricoltori con la spesa sospesa.

Lo ha reso noto un’indagine Coldiretti/Ixè compiuta sui 3,7 milioni di italiani che stanno vivendo una situazione di indigenza alimentare, per effetto delle limitazioni imposte per contenere il contagio e la conseguente perdita di opportunità di lavoro, anche occasionale: «Le situazioni di difficoltà sono diffuse in tutta Italia, ma le maggiori criticità – osserva l’associazione – si registrano nel Mezzogiorno con il 20% degli indigenti che si trova in Campania, il 14% in Calabria e l’11% in Sicilia, ma situazione diffuse di bisogno alimentare si rilevano anche nel Lazio (10%) e nella Lombardia (9%) dove più duramente ha colpito l’emergenza sanitaria. Un’emergenza sociale senza precedenti dal dopoguerra, che coinvolge anche 700 mila bambini di età inferiore ai 15 anni, contro la quale si è attivata la solidarietà sia per rafforzare gli interventi sul piano alimentare sia per garantire con una adeguata alimentazione una Pasqua dignitosa a chi soffre».

Oltre un terzo (35%) delle persone ha partecipato con donazioni attraverso il web, il 17% ha adoperato il telefono, mentre un italiano su 4 (24%) si è preoccupato di fare la spesa per anziani e disabili. Una fetta di popolazione pari al 24% ha scelto di acquistare pacchi alimentari per i bisognosi, oppure ha aderito a iniziative di spesa sospesa come quella avviata da Coldiretti nei mercati di Campagna Amica, in tutta Italia.

Nei mercati degli agricoltori, sono stati raccolti 450 mila chili di cibo a chilometro zero donati a decine di migliaia di famiglie e persone bisognose direttamente dagli agricoltori di Campagna Amica, nell’ambito dell’iniziativa la “spesa sospesa”, con consegne gratuite di frutta, verdura, formaggi, salumi, pasta, conserve di pomodoro, farina, olio e vino.

About Davide De Amicis (3313 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa metropolitana di Pescara-Penne. Recentemente ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website