Ultime notizie

Un laboratorio di sartoria all’insegna della formazione e dell’integrazione

«Lo scopo del laboratorio - spiega Valeria Luciani, operatrice Siproimi e Right Way - è quello di approfondire e trasmettere le nozioni di base della sartoria industriale e artigianale, anche mediante la creazione di borse, cappelli, accessori vari delle diverse culture di provenienza, utili anche nelle attività di sensibilizzazione a animazione del territorio».

Al via il laboratorio di sartoria creativa della Caritas diocesana in favore di dieci ragazze dei progetti Siproimi e Right Way.

Il 31 agosto tra ago, fili, stoffe, colori, entusiasmo e voglia di apprendere è iniziato un laboratorio di sartoria per dieci beneficiarie dei progetti Siproimi Right Way, organizzato dalla Caritas diocesana di Pescara – Penne. Previsti tre incontri settimanali che avranno termine il 31 ottobre 2020. Le ragazze saranno accompagnate in questo percorso da una docente con esperienza decennale nel settore tessile, coadiuvata da operatrici e volontarie.

«Lo scopo  del laboratorio – spiega Valeria Luciani, operatrice Siproimi e Right Way – è quello di approfondire e trasmettere le nozioni di base della sartoria industriale e artigianale, anche mediante la creazione di borse, cappelli, accessori vari delle diverse culture di provenienza, utili anche nelle attività di sensibilizzazione a animazione del territorio».

Il Laboratorio di sartoria intende sensibilizzare le aziende tessili del territorio che hanno manifestato interesse e accoglienza nei confronti dei migranti, coinvolgendole attivamente, ove possibile, mediante incontri specifici, visite guidate in azienda e stage.

«Il progetto parte dalla voglia di mettersi in gioco degli accolti presenti nei nostri centri e apprendere lo stile “Made in Italy” nel campo della sartoria e della moda – conclude Giovanna Iannella, operatrice Caritas e tra le curatrici del laboratorio – Inoltre, il laboratorio vuole rafforzare la possibile ed auspicabile interazione ed integrazione in modo da arricchire non solo le beneficiarie, ma tutta la comunità del nostro territorio».

About Giannicola D'Angelo (71 Articles)
Laureato in Sociologia presso l'Università degli Studi "G. D'Annunzio" di Chieti, si occupa di comunicazione, studi sociali e Osservatorio povertà e risorse della diocesi Pescara-Penne.

Rispondi