Ultime notizie

“Donne protagoniste di una Chiesa in uscita”

Il messaggio del Santo Padre alle partecipanti della Consulta femminile

Consulta femminile del Pontificio Consiglio della Cultura La Consulta femminile del Pontificio Consiglio della Cultura, con il Presidente Card. Ravasi

La Consulta femminile del Pontificio Consiglio della Cultura ha tenuto nella giornata di ieri il seminario “Le donne leggono Francesco: lettura, riflessione e musica” nel corso del quale si è riflettuto sull’Esortazione Evangelii gaudium, sull’Enciclica Laudato si’ e sul Documento sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune, scritti del Santo Padre dedicati, rispettivamente, ai temi dell’evangelizzazione, del creato e della fratellanza. Il Pontefice ha inviato un messaggio alle aderenti a tale iniziativa, ribadendo l’importanza del ruolo della donna all’interno della Chiesa.

«Il vostro convegno – ha affermato il Santo Padre, salutando con favore l’evento – permette di mettere in luce la bella novità che voi rappresentate all’interno della Curia Romana; per la prima volta, un Dicastero coinvolge un gruppo di donne rendendole protagoniste dei progetti e delle linee culturali che va sviluppando, e non solo per occuparsi di questioni femminili».

«E lo fate con voce femminile che vuole aiutare a risanare, in un mondo malato. – ha specificato Francesco – Il vostro percorso di lettura potrà offrire una visione peculiare sul tema del confronto sociale e culturale come contributo alla pace, perché le donne hanno il dono di apportare una sapienza che sa ricucire le ferite, perdonare, reinventare e rinnovare».

«Nella storia della salvezza è una donna ad accogliere il Verbo; e sono pure le donne a custodire nella notte oscura la fiammella della fede, ad attendere e ad annunciare la Risurrezione. – ha proseguito il Papa nel messaggio – La realizzazione gioiosa e profonda della donna si incentra in questi due atti: accoglienza e annuncio. Le donne sono protagoniste di una Chiesa in uscita, attraverso l’ascolto e la premura che manifestano verso i bisogni degli altri, e con la spiccata capacità di sostenere dinamiche di giustizia in un clima di “calore domestico”, nei diversi ambienti sociali in cui esse si trovano ad operare».

«Ascolto, meditazione, azione amorevole – ha concluso Francesco – sono gli elementi costitutivi di una gioia che si rinnova e si comunica agli altri, attraverso lo sguardo femminile, nella cura del creato, nella gestazione di un mondo più giusto, nella creazione di un dialogo che rispetti e valorizzi le differenze».

About Alfredo Battisti (40 Articles)
Classe 2000, è di Torre de' Passeri. Ha conseguito il diploma con lode al Liceo Scientifico di Popoli. Studia Giurisprudenza presso l'Università LUMSA di Roma.