Ultime notizie

“Maria partorisce la Chiesa, è madre della Chiesa”

"Maria appartiene alla grande schiera di quegli umili di cuore che gli storici ufficiali non inseriscono nei loro libri – osserva il Papa -, ma con i quali Dio ha preparato la venuta del suo Figlio"

Lo ha affermato Papa Francesco all’udienza generale di oggi

Papa Francesco durante l'udienza generale

«Maria non fa il sacerdote, è la madre di Gesù e la prima discepola, madre della Chiesa, che prega con gli apostoli riuniti nel Cenacolo». Lo ha ricordato oggi Papa Francesco nella catechesi dell’udienza, trasmessa in diretta streaming dalla biblioteca privata del Palazzo apostolico e dedicata alla figura di Maria, che «accompagna in preghiera tutta la vita di Gesù – spiega il Papa –, fino alla morte e alla risurrezione; e alla fine continua e accompagna i primi passi della Chiesa nascente. Maria Prega con i discepoli che hanno attraversato lo scandalo della croce. Prega con Pietro, che ha ceduto alla paura e ha pianto per il rimorso. Maria è lì, con i discepoli,  in mezzo agli uomini e alle donne che suo Figlio ha chiamato a formare la sua comunità. È in comunità come una donna della comunità. Prega con loro e per loro».

A detta del Pontefice la sua preghiera precede il futuro che sta per compiersi: «Per opera dello Spirito Santo – aggiunge – è diventata Madre di Dio, e per opera dello Spirito Santo, diventa Madre della Chiesa. Cioè pregando con la Chiesa nascente diventa madre della Chiesa, accompagna i discepoli nei primi passi della Chiesa».

E tutto questo lo fa In silenzio: «Sempre in silenzio – conferma il Santo Padre -. La preghiera di Maria è silenziosa. Il Vangelo ci racconta soltanto una preghiera di Maria a Cana, quando chiede a suo Figlio per quella povera gente che sta per fare una figuraccia nella festa. Fare una festa di nozze e finirla con del latte perché non c’era il vino… Ma che figuraccia! Ma lei prega e lascia il Figlio a risolvere quel problema. Poi non si sa, ma sempre la sua presenza è una preghiera, e la sua presenza tra i discepoli nel Cenacolo è in preghiera. Così Maria partorisce la Chiesa, è madre della Chiesa».

E fa tutto questo nell’umiltà: «Maria appartiene alla grande schiera di quegli umili di cuore che gli storici ufficiali non inseriscono nei loro libri – osserva il Papa -, ma con i quali Dio ha preparato la venuta del suo Figlio. La Madonna pregava. Quando ancora il mondo la ignora, quando è una semplice ragazza promessa sposa di un uomo della casa di Davide, Maria prega. Possiamo immaginare la giovane di Nazareth raccolta nel silenzio, in continuo dialogo con Dio, che presto le avrebbe affidato la sua missione. Lei è già piena di grazia e immacolata fin dalla concezione, ma ancora non sa nulla della sua sorprendente e straordinaria vocazione e del mare tempestoso che dovrà solcare. La Madonna non dirige autonomamente la sua vita, aspetta che Dio prenda le redini del suo cammino e la guidi dove Egli vuole. È docile e con questa sua disponibilità predispone i grandi avvenimenti che coinvolgono Dio nel mondo».

About Davide De Amicis (3369 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa metropolitana di Pescara-Penne. Recentemente ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website

Rispondi