Ultime notizie

A Pescara parte il Progetto Affissioni per l’inclusione lavorativa dei disabili

"Il nostro scopo - spiega Antonio Barbone, presidente della Cooperativa La Nave - è sensibilizzare e attivare iniziative lavorative che risultino attrattive per le aziende e gli enti pubblici, dove i ragazzi possano concretamente lavorare con attività di data entry archiviazione dati"

È l’iniziativa della Cooperativa La Nave, che consentirà a quattro ragazzi Down di preparare e affiggere manifesti

La presentazione del Progetto Affissioni oggi al Comune di Pescara

Dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 11 presso la sede della società Ica tributi a Pescara, quattro ragazzi (destinati ad aumentare) con Sindrome di Down della Cooperativa sociale Aurora prepareranno, timbreranno, piegheranno e affiggeranno manifesti. È questo il “Progetto Affissioni”, promosso dalla Cooperativa La Nave in collaborazione con la società Ica tributi e la Cooperativa sociale Aurora, presentato oggi nella sala consiliare del Comune di Pescara nella Giornata internazionale delle persone con disabilità: «Per la nostra Cooperativa La Nave – premette il presidente Antonio Barboneè fondamentale valorizzare la diversità come risorsa per le relazioni tra le imprese ed il sociale. Il nostro scopo è sensibilizzare e attivare iniziative lavorative che risultino attrattive per le aziende e gli enti pubblici, dove  i ragazzi possano concretamente lavorare con attività di data entry archiviazione dati. Tutto ciò per realizzare il “progetto dei progetti” ovvero Impresa&Sociale, che rende possibile l’inserimento nel mondo del lavoro dei ragazzi con disabilità in modo agevole e gioioso».

Adelchi Sulpizio, assessore comunale alle Politiche sociali

Un progetto pilota che mira ad avviare più progetti che favoriscano l’inclusione dei ragazzi con disabilitàsensibilizzando il più possibile imprese ed enti locali (a partire dal Comune di Pescara) nell’attivazione di diverse esperienze lavorative: «Quando abbiamo pensato a questo progetto con Marco Cascella di Ica Tributi – racconta Adelchi Sulpizio, assessore comunale alle Politiche sociali –, abbiamo cercato immediatamente di superare tutti gli ostacoli burocratici e legislativi che potessero frapporsi. Siamo disponibili se la finalità che si persegue è quella di dare spazio ad imprese che insieme al Comune includano i ragazzi diversamente abili. Il progetto Affissioni vuole appunto essere da esempio e sprone per altre attività di questo genere».

Carlo Masci, sindaco di Pescara

La mission è dare un contributo alla tutela dei diritti delle persone alle prese con la disabilità, all’incentivazione del loro pieno sviluppo fisico e mentale, contribuendo quindi alla piena inclusione in ambito scolastico, sociale e professionale, sensibilizzando contestualmente i cittadini nel loro complesso. Il “Progetto affissioni” è soprattutto questo, quindi un sistema integrato di sostegno che coinvolga gli operatori sociali e le famiglie: «Questa iniziativa, che unisce solidarietà e impresa, ha tutto il sostegno dell’Amministrazione comunale – sottolinea Carlo Masci, sindaco di Pescara – Per me dare l’opportunità a questi ragazzi di lavorare in contesti aziendali, anche molto diversi tra loro, è un risultato straordinario. È già  accaduto con l’esperienza estremamente positiva del ristorante al Villa De Riseis, i cui dipendenti sono ragazzi con sindrome di Down. Con il  Progetto Affissioni vogliamo continuare e coinvolgere ancor di più, è questa la strada dell’inclusione lavorativa che il Comune già appoggia con il massimo impegno». I ragazzi hanno già iniziato la loro attività e stanno dimostrando un grande entusiasmo.

About Davide De Amicis (3514 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa metropolitana di Pescara-Penne. Recentemente ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website