Ultime notizie

Colletta alimentare: in Italia donate 2.600 tonnellate di cibo

"Insieme abbiamo raccolto 2.600 tonnellate di cibo a livello nazionale, che ora saranno suddivise per ogni sede regionale proporzionalmente al numero degli assistiti. Grazie perché, nella crisi che stiamo vivendo, nulla è scontato. Non è scontato scegliere di non rinunciare. Non è scontato scegliere la solidarietà!"

Lo ha reso noto il Banco alimentare al termine della raccolta solidale 2020

Ancora una volta, nonostante le difficoltà del momento, la Colletta Alimentare ha fatto scattare una macchina della solidarietà operosa e costruttiva che ne ha decretato il successo. Nel periodo dal 21 novembre al 10 dicembre, infatti, a livello nazionale sono state donate a livello nazionale 2.600 tonnellate di cibo, corrispondenti a 5,2 milioni di pasti.

Le donazioni sono state effettuate attraverso le card messe a disposizione da Epipoli, partner di quest’anno, e disponibili nei 6 mila punti vendita che hanno aderito all’iniziativa, oppure facendo la spesa online nei siti di Amazon e Esselunga. Gli alimenti (tonno e carne in scatola, olio d’oliva, omogeneizzati e alimenti per l’infanzia, biscotti, latte UHT, conserva di pomodoro, riso, legumi) verranno consegnati nei prossimi mesi grazie al supporto logistico di Number1, alla Rete Banco Alimentare che provvederà a distribuirli alle oltre 8 mila strutture caritative convenzionate, che sostengono circa 2.100.000 persone in difficoltà.

Antonio Dionisio, presidente del Banco alimentare Abruzzo

In Abruzzo i bisognosi assistiti sono 31.352 attraverso 183 enti convenzionati: «Una Colletta Alimentare diversa – commenta Antonio Dionisio, presidente del Banco Alimentare Abruzzo -. Un’edizione che, a dispetto del momento, delle difficoltà e della grande sfida nell’organizzarla, c’è stata. Ancora una volta. Nonostante tutto. Insieme abbiamo raccolto 2.600 tonnellate di cibo a livello nazionale, che ora saranno suddivise per ogni sede regionale proporzionalmente al numero degli assistiti. Grazie perché, nella crisi che stiamo vivendo, nulla è scontato. Non è scontato scegliere di non rinunciare. Non è scontato scegliere la solidarietà! Ringrazio tutti i volontari che anche quest’anno, pur nella nuova modalità, hanno accettato di mettersi in gioco donando del tempo. E grazie a tutte le associazioni che hanno condiviso questa sfida con passione e dedizione».

About Davide De Amicis (3569 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa metropolitana di Pescara-Penne. Dal 2007 al 2020 ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website