Ultime notizie

“Se siamo portatori di gratitudine, anche il mondo diventa migliore”

Lo ha affermato oggi Papa Francesco nel corso dell’udienza generale del mercoledì

Papa Francesco pronuncia la catechesi durante l'udienza generale

«Cerchiamo di stare sempre nella gioia dell’incontro con Gesù. Coltiviamo l’allegrezza. Invece il demonio, dopo averci illusi, ci lascia sempre tristi e soli. Se siamo in Cristo, nessun peccato e nessuna minaccia ci potranno mai impedire di continuare con letizia il cammino, insieme a tanti compagni di strada».

Lo ha affermato oggi Papa Francesco nella catechesi pronunciata nel corso dell’ultima udienza generale del 2020, nella biblioteca del Palazzo apostolico vaticano, dedicata alla preghiera di ringraziamento in riferimento all’episodio biblico dei dieci lebbrosi guariti: «Questo ‘grazie’, che il cristiano condivide con tutti, si dilata nell’incontro con Gesù – sottolinea il Papa -. I Vangeli attestano che il passaggio di Gesù suscitava spesso gioia e lode a Dio in coloro che lo incontravano. I racconti del Natale sono popolati di oranti con il cuore allargato per la venuta del Salvatore. E anche noi siamo stati chiamati a partecipare a questo immenso tripudio».

Quindi il Santo Padre ha riflettuto sulla figura del samaritano che torna a ringraziare Gesù, ricordando come quest’uomo aggiunga gioia alla sua gioia: «Oltre alla guarigione – precisa -, si rallegra per l’avvenuto incontro con Gesù. Non solo è liberato dal male, ma possiede ora anche la certezza di essere amato. È la scoperta dell’amore come forza che regge il mondo».

Nella catechesi c’è stato spazio anche per una citazione di Dante a riguardo dell’Amore “che move il sole e l’altre stelle” (Paradiso, XXXIII, 145): «Non siamo più viandanti errabondi che vagano qua e là. – ricorda Papa Francesco -. Abbiamo una casa, dimoriamo in Cristo, e da questa ‘dimora’ contempliamo tutto il resto del mondo, ed esso ci appare infinitamente più bello. Soprattutto, non tralasciamo di ringraziare. Se siamo portatori di gratitudine, anche il mondo diventa migliore, magari anche solo di poco, ma è ciò che basta per trasmettergli un po’ di speranza».

About Davide De Amicis (3614 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa metropolitana di Pescara-Penne. Dal 2007 al 2020 ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website