Ultime notizie

Covid-19, Cei: “Resta raccomandato l’uso delle mascherine in chiesa”

"L’andamento dei contagi risulta costante da qualche settimana – osserva la Presidenza della Cei - e tale dato porta a confermare le indicazioni della Presidenza contenute nella comunicazione dello scorso 25 marzo, facendo tuttavia presente che l’uso delle mascherine resta, a rigore, raccomandato in tutte le attività che prevedono la partecipazione di persone in spazi al chiuso come le celebrazioni e le catechesi"

È l’indicazione fornita dalla Presidenza generale della Cei ai vescovi italiani

Una preghiera con le mascherine indossate

Dall’1 maggio l’uso delle mascherine, per partecipare a celebrazioni o attività al chiuso in parrocchia o nei locali parrocchiali, non sarà più obbligatorio pur rimanendo raccomandato.

Lo ha precisato la Presidenza della Conferenza episcopale italiana in una lettera inviata ai vescovi, con cui ha emanato alcune indicazioni in merito all’uso delle mascherine dall’1 maggio al 15 giugno 2022: «L’andamento dei contagi risulta costante da qualche settimana – osserva la Presidenza della Cei – e tale dato porta a confermare le indicazioni della Presidenza contenute nella comunicazione dello scorso 25 marzo, facendo tuttavia presente che l’uso delle mascherine resta, a rigore, raccomandato in tutte le attività che prevedono la partecipazione di persone in spazi al chiuso come le celebrazioni e le catechesi, mentre resta obbligatorio l’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie di tipo FFP2 per gli eventi aperti al pubblico che si svolgono al chiuso in locali assimilabili a sale cinematografiche, sale da concerto e sale teatrali».

Da domenica primo maggio, inoltre, non sarà più necessario esibire il green pass per partecipare alle attività organizzate dalle parrocchie, così come non dovranno più esibirlo neanche i lavoratori e i volontari che vi prestano servizio.

About Davide De Amicis (3964 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Dal 2010 è redattore del portale La Porzione.it e dal 2020 è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa di Pescara-Penne. Dal 2007 al 2020 ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website