Ultime notizie

La rete di preghiera europea per la pace e per il covid

Le Conferenze episcopali d’Europa celebreranno a turno una Messa per queste intenzioni durante tutta la Quaresima

In questi giorni l’Europa sta vivendo la sovrapposizione di due difficili situazioni: la pandemia da Covid-19 – la cui curva di contagi continua a scendere, ma lo stato di emergenza non è ancora completamente superato – e il conflitto in Ucraina, che imperversa da giovedì scorso.

Per entrambe queste necessità, la Chiesa Cattolica in Europa si prepara a vivere la Quaresima come tempo di particolare intercessione. Il Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa – l’organismo che raccoglie tutti i vescovi del Vecchio Continente – ha infatti annunciato che «dal Mercoledì delle Ceneri, e per tutto il tempo di Quaresima, i Presidenti delle Conferenze Episcopali del nostro Continente celebreranno la santa Messa per invocare la pace e pregare per i morti a causa della guerra e per il covid».

Il Consiglio ha quindi fatto proprio l’appello di Papa Francesco affinché domani, Mercoledì delle Ceneri e inizio della Quaresima nel rito romano, i credenti si dedichino intensamente a una giornata di preghiera e di digiuno per la pace.

«Vogliamo unire la nostra voce – ha affermato monsignor Gintaras Grušas, arcivescovo di Vilnius e presidente del CCEE – a quella del Papa perché tacciano le armi, si ponga immediatamente fine alla guerra in Ucraina e si lavori per la pace».

L’iniziativa di preghiera coinvolge tutte le Conferenze episcopali europee che, secondo un calendario di ripartizione delle date, si impegneranno a celebrare almeno una santa Messa per le due speciali intenzioni, quale «segno di comunione e di speranza per l’intero Continente – spiega una nota – e tempo di digiuno e preghiera per sentirci tutti fratelli e implorare da Dio la fine della guerra».

About Alfredo Battisti (85 Articles)
Classe 2000, è di Torre de' Passeri. Ha conseguito il diploma con lode al Liceo Scientifico di Popoli. Studia Giurisprudenza presso l'Università LUMSA di Roma. Da giugno 2022 è iscritto all'Albo dei Giornalisti, elenco Pubblicisti.