Ultime notizie

Scout Pescara 1: quattro giorni di festa per i 100 anni dalla fondazione

"È una grande emozione essere un gruppo scout con una tale storia - sottolinea Domenico Amicone, capo scout -. Ne siamo orgogliosi, perché se oggi siamo ancora operativi vuol dire che la nostra è ancora una proposta valida, rimasta attrattiva negli anni"

Da oggi a domenica 2 giugno gli eventi celebrativi del gruppo scout della Cattedrale di San Cetteo

Il gruppo scout Agesci Pescara 1 al completo

Cento anni e non sentirli, ma soprattutto senza sapere di averli. È la storia particolare del gruppo scout Agesci Pescara 1 della Cattedrale di San Cetteo, che da oggi a domenica 2 giugno celebrerà il centenario della sua fondazione dopo aver scoperto solo casualmente l’effettiva data di fondazione della realtà scoutistica pescarese: «La cosa simpatica – racconta Domenico Amicone, capo scout del Pescara 1 – è che noi qualche anno fa abbiamo festeggiato gli 80 anni del gruppo, con tanto di documenti e mostra fotografica, ma non ci era mai capitato tra le mani il documento attestante che è il gruppo era nato prima. Ce lo ha consegnato un ex capo scout, dandoci la conferma che in realtà eravamo nati nel 1924. Così abbiamo deciso di festeggiare il nostro centenario. È una grande emozione essere un gruppo scout con una tale storia. Ne siamo orgogliosi, perché se oggi siamo ancora operativi vuol dire che la nostra è ancora una proposta valida, rimasta attrattiva negli anni».

Il programma delle celebrazioni
Domenico Amicone e Francesca Mazzuccato, capi scout del gruppo Agesci Pescara 1

Il programma delle celebrazioni patrocinate dal Comune di Pescara, dal tema “Dove la storia di mescola alla Felicità… Ad ogni Passo”, avrà inizio questa sera alle 18.30 presso la sede del gruppo scout Pescara 1 in via Attilio Monti, dove verrà inaugurata la mostra fotografica (accessibile dalle 18.30 alle 20 fino a sabato 1 giugno e infine la mattina di domenica 2 giugno). Quindi alle 20.30, nella sala consiliare del Comune di Pescara, ci sarà una serata pedagogica dal tema “Ad ogni passo”a cui parteciperanno le autorità civili e il presidente dell’Agesci Francesco Scoppolaper approfondire il senso dello scoutismo. Domani venerdì 1 giugno, alle 21, nella sede scout ci sarà poi la proiezione del film “Aquile randagie” con la regia di Gianni Aureli: «È una pellicola – precisa Amicone – che racconta la resilienza di una squadriglia scout che non si arrese al fascismo, continuando a fare attività clandestinamente pur subendo attacchi e violenze». Inoltre, sabato 1 giugno alle 9 da piazza Garibaldi partirà una maratona scout non competitiva di 5 chilometri (con quota di partecipazione di 5 euro), che attraverserà il lungofiume fino al Ponte del mare per poi tornare indietro attraverso il Ponte Flaiano fino ad arrivare in piazza Garibaldi. Alle 21, presso l’Istituto Don Orione in via Aterno a Pescara, verrà invece riprodotto il tradizionale fuoco di bivacco. Domenica 2 giugno, infine, alle 9.30 ci sarà la celebrazione eucaristica in Cattedrale, seguita dal taglio della torta a conclusione dei festeggiamenti.

D’altra parte, a cento anni di storia corrisponde un gruppo di cento ragazzidagli 8 ai 21 anni, a partire dai lupetti (8-11 anni) per poi passare al reparto (11-16 anni), quindi al noviziato (16-17 anni) e infine al clan (17-21 anni) – frutto della grande passione ed esperienza maturata da questo gruppo scout: «Ci portiamo dietro uno zaino pieno di emozioni e di esperienze – sottolinea Francesca Mazzuccato, capo scout del Pescara 1 -, che abbiamo compiuto tanto da educandi un tempo, quanto da educatori oggi. Questo è veramente il punto di arrivo di tante soddisfazioni raccolte nel tempo».

La comunità capi del gruppo Pescara 1

E la longevità di questo gruppo è frutto della grande passione e affezione provata dai suoi componenti, ma non solo: «È dovuta – approfondisce Amicone – all’attaccamento che si sviluppa compiendo questo percorso da bambino, fino poi a diventare capo scout. Quest’attaccamento, anche ai luoghi e all’ambiente, ha fatto sì che ci siano sempre stati adulti pronti a mettersi al servizio della parrocchia per portare avanti questa proposta. E poi il punto di forza è essere ospitati dalla Cattedrale di San Cetteo, aspetto che ci rende visibili divenendo punto di riferimento per molti membri che aderiscono qui pur provenendo da altre realtà parrocchiali».

Inoltre, il metodo scout (ideato da Baden Powell nel 1907) rappresenta un modello educativo sempre attuale, in grado di fare breccia nel cuore dei giovani generazione dopo generazione: «Noi scout “impariamo facendo” – concludono Amicone e Mazzuccato -. Noi adulti siamo a disposizione dei ragazzi, aiutandoli a scoprirsi come persone mediante attività all’aria aperta e manuali. Facciamo vivere ai ragazzi delle esperienze che, altrimenti, nella loro vita quotidiana non vivrebbero, coniugate all’ambito spirituale. Un binomio, questo, che non tutti riescono a proporre e che instilla nei ragazzi delle importanti e necessarie domande di vita.

About Davide De Amicis (4423 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Dal 2010 è redattore del portale La Porzione.it e dal 2020 è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa di Pescara-Penne. Dal 2007 al 2020 ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website

Rispondi