Ultime notizie

Fame: “Drammatico peggioramento con 811 milioni di persone sottoalimentate”

Purtroppo - scrivono i responsabili delle cinque agenzie dell’Onu nella prefazione del rapporto - la pandemia continua a fare emergere le carenze dei nostri sistemi alimentari, carenze che minacciano le vite e i mezzi di sussistenza di molte persone in tutto il mondo

Emerge dallo “Stato della sicurezza alimentare e della nutrizione nel mondo” pubblicato da Fao, Ifad, Unicef, Pam e Oms

Un'operatrice imbocca un bambino africano - Foto Unicef

«C’è stato un drammatico peggioramento della situazione della fame nel mondo nel 2020». Lo hanno dichiarato ieri le Nazioni Unite, secondo cui ciò è da ricollegarsi, in larga parte, alle conseguenze della pandemia di Covid-19. Nonostante non ancora sia stata effettuata una mappatura degli effetti della pandemia, in base ad un rapporto multi-agenzia lo scorso anno circa un decimo della popolazione mondialecorrispondente a circa 811 milioni di personeera sottoalimentato. Un dato che dimostra la difficoltà della sforzo da compiere per raggiungere l’obiettivo di porre fine alla fame entro il 2030È quanto emerge dall’edizione 2021 dello “Stato della sicurezza alimentare e della nutrizione nel mondo”, che rappresenta la prima valutazione globale del genere nell’era della pandemia. Il rapporto è pubblicato congiuntamente da Fao, Ifad, Unicef, Pam e Oms.

Le edizioni precedenti avevano già lanciato l’allarme, segnalando che era a rischio la sicurezza alimentare di milioni di persone, tra cui molti bambini: «Purtroppo – scrivono i responsabili delle cinque agenzie dell’Onu nella prefazione del rapporto – la pandemia continua a fare emergere le carenze dei nostri sistemi alimentari, carenze che minacciano le vite e i mezzi di sussistenza di molte persone in tutto il mondo».

Gli autori dell’indagine avvertono poi che siamo in una “fase critica”, pur riponendo nuove speranze in un rinnovato slancio diplomatico: «Quest’anno – ricordano – abbiamo l’opportunità senza precedenti di compiere progressi nel campo della sicurezza alimentare e della nutrizione, attraverso la trasformazione dei sistemi alimentari grazie al vertice delle Nazioni Unite sui sistemi alimentari, al vertice “Nutrizione per la crescita” e alla Cop26 sui cambiamenti climatici». Appuntamenti, questi ultimi, che si terranno a breve.

About Davide De Amicis (3612 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa metropolitana di Pescara-Penne. Dal 2007 al 2020 ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website

Rispondi