Ultime notizie

Alla vigilia del Sinodo: ora è il tempo della preghiera

Il 4 ottobre l’apertura dei lavori. Le novità della prossima Assemblea sinodale.

Papa Francesco nell'aula del Sinodo con i 267 padri sinodali

Il prossimo 4 ottobre, Papa Francesco inaugurerà i lavori del Sinodo dei Vescovi, che si terrà in Vaticano fino al 29 ottobre.

Fu Paolo VI, dopo il Concilio Vaticano II, a istituire un Consiglio permanente di Vescovi, provenienti da tutto il mondo, con il compito consigliare e sostenere il Pontefice nel suo ministero di sollecitudine per la Chiesa universale. La XVI Assemblea generale ordinaria che è alle porte presenta, però, significative novità, in linea con il suo tema: la sinodalità.

Da una parte, infatti, va ricordato come quella di ottobre sarà solo l’ultima fase – quella universale – di un lungo processo sinodale, iniziato nel 2021, che ha visto un ampio coinvolgimento di tutte le realtà ecclesiali, a livello diocesano, nazionale e continentale. Dall’altro lato, bisogna notare come, nonostante il nome immutato di Sinodo dei Vescovi, per la prima volta saranno coinvolti a pieno titolo, come membri con diritto di voto, anche settanta non Vescovi nominati dal Papa: sacerdoti e diaconi, consacrate e consacrati nonché fedeli laici, per metà uomini e per metà donne, con una significativa presenza di giovani.

La sinodalità, che di questo processo sinodale non è solo il tema ma anche il metodo, non può non nutrirsi di preghiera. «Il Sinodo è innanzitutto un evento di preghiera e di ascolto che non coinvolge unicamente i membri dell’Assemblea sinodale, ma ogni battezzato, ogni Chiesa particolare. Tutti, infatti, siamo chiamati in questo momento ad unirci nella comunione della preghiera e nell’invocazione insistente dello Spirito santo perché ci guidi nel discernimento di ciò che il Signore chiede oggi alla sua Chiesa» ha scritto oggi il cardinale Mario Grech, Segretario Generale del Sinodo, a tutti i Vescovi, per «sollecitare alla preghiera unanime e incessante ogni comunità cristiana».

A tal fine, sono state diffuse delle apposite preghiere dei fedeli per le domeniche 24 settembre e 1° ottobre, che precedono l’apertura dell’Assemblea sinodale, nonché altre intercessioni per i giorni feriali. Per il 30 settembre è inoltre prevista una veglia di preghiera ecumenica per il Sinodo.

Un invito alle preghiera, dunque, che si rivolge a ogni parrocchia e comunità, e che diventa impegno per ciascun cristiano nella consapevolezza che, come afferma Papa Francesco, «senza preghiera non ci sarà Sinodo».

About Alfredo Battisti (100 Articles)
Classe 2000, è di Torre de' Passeri. Dopo la maturità scientifica con lode, ha conseguito, con lode e menzione di merito, il titolo di dottore magistrale in giurisprudenza. È attualmente dottorando di ricerca in Diritto civile. Da giugno 2022 è iscritto all'Albo dei Giornalisti, elenco Pubblicisti.