Ultime notizie

III Giornata Mondiale dei Poveri, le iniziative a Pescara

«Sentiamo forte l'invito della Scrittura, scelta da Papa Francesco nel messaggio per questa terza Giornata Mondiale dei Poveri - commenta don Marco Pagniello, direttore della Caritas diocesana - centro del messaggio è non deludere la speranza in una vita riconquistata e vissuta da protagonisti anche da parte dei più poveri».

Il direttore della Caritas Pescara-Penne invita la comunità a vivere le celebrazioni con i poveri, annunciando le iniziative in programma.

Anche l’Arcidiocesi di Pescara-Penne aderisce alle celebrazioni per la III° Giornata Mondiale dei Poveri di domenica 17 novembre, abbracciando il messaggio di Papa Francesco “La speranza dei poveri non sarà mai delusa” (Sal. 9,19).

Attraverso la Caritas diocesana sono in programma diverse iniziative, per vivere al meglio la giornata con chi è povero e vive ai margini.

«Sentiamo forte l’invito della Scrittura, scelta da Papa Francesco nel messaggio per questa terza Giornata Mondiale dei Poveri – commenta don Marco Pagniello, direttore della Caritas diocesana – centro del messaggio è non deludere la speranza in una vita riconquistata e vissuta da protagonisti anche da parte dei più poveri».

Sarà possibile offrire il proprio contributo come volontario e trascorrere una giornata con chi vive in povertà, partecipando al pranzo comunitario presso la Cittadella dell’Accoglienza “Giovanni Paolo II” di Pescara e la Casa della Solidarietà “Madre Teresa di Calcutta” di Montesilvano.

Si potrà anche ospitare alla nostra tavola chi vive in povertà e lontano dai propri affetti con l’iniziativa “Aggiungi un posto a tavola”, un’occasione per offrire a chi vive ai margini il calore di un pranzo domenicale in famiglia.

La proposta “Parrocchie in festa”, invece, è un invito alle parrocchie ad organizzare momenti conviviali con i poveri della comunità e ad i parroci ad animare la celebrazione eucaristica con una particolare attenzione ai poveri (Monizione iniziale e/o alle letture prendendo spunto dal messaggio del papa; preghiera dei fedeli con intenzioni particolari per i poveri della comunità e del mondo; animazione dell’offertorio; proponi di un segno concreto da vivere come comunità parrocchiale, proponi una testimonianza di un volontario Caritas, etc.).

«Abbiamo scelto di non fermarci alle analisi, che sappiamo essere importanti per sensibilizzare e far capire le dimensioni dei fenomeni legati alla povertà – conclude don Pagniello – ma di proporre a tutta la comunità diocesana la condivisione concreta: un pasto, uno sguardo, una chiacchierata; cose semplici che dicono però l’attenzione e la cura che vogliono contraddistinguere il nostro farci prossimi, in questa giornata e nella quotidianità».

Per Maggiori informazioni e adesioni scrivere a volontariato@caritaspescara.it oppure chiamare il numero 338.9011334

About Giannicola D'Angelo (56 Articles)
Laureato in Sociologia presso l'Università degli Studi "G. D'Annunzio" di Chieti, si occupa di comunicazione, studi sociali e Osservatorio povertà e risorse della diocesi Pescara-Penne.

Rispondi