Ultime notizie

La diversità come ricchezza nel Natale di “El Pelè”

Manuela Totaro, coordinatrice El Pelè: «Per noi è una grande gioia culminare l'anno solare con uno spettacolo in cui i genitori che assistono possono condividere le attività e il messaggio di fratellanza a cui i piccoli hanno lavorato con passione e impegno»

I bambini del centro diurno “El Pelè” della Caritas diocesana di Pescara-Penne hanno portato in scena ieri il loro spettacolo natalizio.

Si è svolto ieri presso il Salone Iannucci del centro Emmaus di Pescara, il consueto spettacolo natalizio dei bambini accolti presso il centro diurno “El Pelè”. Per questa edizione, i piccoli protagonisti hanno portato in scena il tema della diversità personale come ricchezza per se stessi e per gli altri, narrato attraverso una breve storia avente come protagonista l’elefantino Elmer.

«I bambini – racconta Manuela Totaro, coordinatrice del centro diurno El Pelè – hanno svolto a partire da ottobre dei laboratori con i volontari del progetto Young Caritas, ispirati anch’essi alla storia dell’elefantino Elmer e così si è pensato ad un percorso che confluisse poi in questo spettacolo. Per la realizzazione delle scenografie, del copione e dei costumi hanno poi collaborato anche volontari e ragazze del servizio civile»

Il centro diurno El Pelè attualmente ospita 12 minori di scuola primaria, di diversa etnia,  le cui famiglie sono seguite dai servizi sociali del Comune di Pescara e Cooperativa Orizzonte. I bambini sono accompagnati verso percorsi di inclusione e sostegno allo studio in un’ottica di contrasto mirato alla povertà educativa minorile.

«Tra le cose fondamentali del centro – conclude Manuela Totaro – c’è anche e soprattutto il rapporto con i genitori dei bambini che si traduce nel mettersi a disposizione per forme di accompagnamento che coinvolgano l’intero nucleo familiare. Per noi è una grande gioia culminare l’anno solare con uno spettacolo in cui i genitori che assistono possono condividere le attività e il messaggio di fratellanza a cui i piccoli hanno lavorato con passione e impegno»

A fine spettacolo il direttore della Caritas diocesana Corrado De Dominicis ha consegnato dei doni ai piccoli protagonisti commentando: «Grazie a voi bambini oggi ci è arrivato il messaggio sulla bellezza dell’unicità che ci rende tutti speciali, ricordandoci che ognuno è in grado di mettere a disposizione dell’altro le proprie particolarità e attitudini».

About Giannicola D'Angelo (97 Articles)
Giornalista e laureato in Sociologia presso l'Università degli Studi "G. D'Annunzio" di Chieti, si occupa dell'Ufficio comunicazione della Caritas diocesana di Pescara-Penne, studi sociali e Osservatorio diocesano povertà e risorse. Oltre alla collaborazione con il notiziario "La Porzione.it" è autore e conduttore del programma radiofonico "Binario 1" in onda su Radio Speranza.