Ultime notizie

Sicuri insieme-Sos truffa: un progetto a tutela degli anziani pescaresi

"Con la formazione e l’informazione continua – sottolinea Agnese Ranghelli, consigliere nazionale Acli e dirigente del Coordinamento Donne di Acli -, si riesce a tutelare meglio il cittadino anziano. Questa valida collaborazione tra Istituzioni e Terzo Settore, vuole essere un forte segnale di presenza costante per gli over 65"

L’iniziativa, composta da tre azioni, verrà curata dalle Acli in collaborazione con le Forze dell’Ordine

Adelchi Sulpizio, assessore comunale alle Politiche sociali

È stato presentato ieri mattina dall’assessore alle Politiche sociali Adelchi Sulpizio, nel corso di una conferenza stampa tenuta al Comune di Pescara, il progetto “Sicuri Insieme – S.O.S. Truffa”L’iniziativa è svolta in collaborazione con le Acli (Associazioni cristiane lavoratori italiani) e le Forze dell’Ordine ed è attivata nell’ambito del Fondo stanziato dal Ministero dell’Interno, al fine di informare gli anziani mettendoli a riparo sui tentativi di raggiro che potrebbero subire facendo attività di prevenzione: «Il progressivo allontanamento dell’anziano dalla vita sociale – osserva l’assessore Sulpizio – determina una conseguente emarginazione ed esclusione. Ciò può rendere i nostri cittadini di questa fascia di età particolarmente vulnerabili e bersagli di truffe e raggiri. Questa constatazione ha indotto l’Amministrazione a sperimentare un’azione sinergica interistituzionale, che ha coinvolto le Forze dell’Ordine e il Terzo Settore. Questa collaborazione garantisce efficacia e capillarità nella tutela degli anziani».

Il progetto prevede tre momenti attuazione: «Le tre macro–azioni – precisa Sulpizio – toccano la sfera informativa e quella sociale, non solo del cittadino anziano ma di tutti coloro che ne condividono la quotidianità, vicini di casa, parenti e amici».

La prima azione consisterà in una Campagna Informativa/formativa che consiste in quattro incontri, che avverranno in ciascuno dei quattro centri sociali comunali, ai quali parteciperanno un campione di over 65 appositamente selezionato a partire dagli iscritti presso i centri stessi. Oggetto dei 4 momenti formativi e informativi, tenuti dagli operatori della Polizia e della Guardia di Finanza, saranno le modalità di prevenzione e le tipologie di truffe più diffuse, le cui vittime sono gli anziani. A seguito degli incontri verrà prodotto un vademecum che riassumerà le tematiche trattate.

La seconda azione riguarderà l’utilizzo del numero verde “Sos truffa” 800246698 già attivo, mentre lo sportello antitruffa è aperto una vola a settimana presso i quattro centri sociali comunali:  

–         Via Stradonetto, 73 –  lunedi dalle ore 9.30 alle 12.00

–         Via Cesano “Struttura Polivalente Mons. Britti” – martedì dalle ore 9.30 alle 12.00

–         Via Di Sotto 8/2 – mercoledì dalle ore 9.30 alle 12.00

–         Via Nazionale Adriatica Nord – venerdì dalle ore 9.30 alle 12.00

Agnese Ranghelli, consigliere nazionale e coordinatrice Donne Acli

L’operatore, messo a disposizione da Acli, sarà in grado di ascoltare le richieste e le denunce degli anziani, dei loro familiari o dei conoscenti/vicini/parenti in merito a truffe, raggiri, abusi o tentativi subiti dagli interessati, e di fornire in tempo utile informazioni e suggerimenti sulle azioni da intraprendere. Qualora le segnalazioni riguardino richieste specifiche provenienti da istituzioni pubbliche e private, l’operatore incaricato verificherà la veridicità di quanto descritto. In presenza di tentativi di raggiri, abusi o truffe vere e proprie, verranno allertate le Forze dell’Ordine o date indicazioni precise sulle modalità di denuncia dell’accaduto: «Con la formazione e l’informazione continua – sottolinea Agnese Ranghelli, consigliere nazionale Acli e dirigente del Coordinamento Donne di Acli -, si riesce a tutelare meglio il cittadino anziano. Questa valida collaborazione tra Istituzioni e Terzo Settore, vuole essere un forte segnale di presenza costante per gli over 65. Il progetto è davvero innovativo e non si ferma alle campagne di sensibilizzazione, entrerà nei condomini e nei palazzi. Acli, cui è stato affidato l’aspetto operativo, si impegnerà ad andare oltre il progetto, impegnandosi a dare continuitànei patronati e nei Caf, alle esigenze del cittadino anziano».

L’ultima azione sarà contraddistinta dalla creazione dei “condomini solidali”, con i coordinatori dei Centri sociali per la longevità attiva che individueranno, a partire dai condomini presso i quali abitano gli iscritti dei quattro centri comunali – a seguito della loro segnalazione – alcuni condomini solidali presso cui verranno organizzati incontri con gli amministratori di condominio, con il coinvolgimento dei condomini e degli anziani interessanti così da attivare l’intero palazzo nel diffondere, nelle abitazioni, le buone prassi di prevenzione: «Il fenomeno delle truffe e dei raggiri – conclude Marco Molisani, dirigente comunale del Settore Politiche per il cittadino -, si inserisce in una situazione più generale di emarginazione e fragilità dell’anziano, che anche a seguito della pandemia si è maggiormente isolato. Questa condizione porta questa fascia di età d essere facile bersaglio, quando appartiene, come in molti casi, a una fascia economica agiata. Segnalare truffe e condividere con la cittadinanza le forme di raggiri più utilizzate dai truffatori, è una valida prevenzione per tutta la cittadinanza. Come è accaduto anche a Roma, dove attualmente la forma più diffusa di truffa è la falsa beneficienza alla popolazione ucraina».

About Davide De Amicis (3876 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Dal 2010 è redattore del portale La Porzione.it e dal 2020 è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa di Pescara-Penne. Dal 2007 al 2020 ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website