Ultime notizie

Ucraina, Kharkiv : “1.500 bambini soffrono rifugiati nelle 29 stazioni della metro”

«I bambini soffrono di insonnia, attacchi d’ira e perfino disturbi mentali – racconta il portavoce italiano dell’Unicef -. A Kharkiv, grazie al lavoro dei nostri volontari, è stata inoltre decorata la scala di una stazione della metropolitana con disegni realizzati dai bambini durante un corso d’arte dell’Unicef. Finora 4,3 milioni di bambini sono stati sfollati dalle loro case e altri milioni hanno un disperato bisogno di sicurezza, stabilità e protezione"

Lo ha ricordato Andrea Iacomini, portavoce dell’Unicef Italia, raccontando il sostegno dell’organizzazione

Alcuni sfollati nella metro di Kiev

A soffrire di più per la terribile guerra in corso in Ucraina, da oltre 40 giorni, sono i bambini: «Dallo scoppio della guerra, il 24 febbraio – ricorda Andrea Iacomini, portavoce dell’Unicef per l’Italia -, la metropolitana di Kharkiv è diventata un rifugio per centinaia di persone in fuga dai colpi di arma da fuoco e dalle bombe. In tutta l’Ucraina, milioni di bambini stanno pagando un prezzo altissimo ogni giorno, con la guerra che mette a dura prova il loro benessere, la loro sicurezza e la loro istruzione, è intollerabile».

Andrea Iacomini, portavoce Unicef Italia

Ed è altrettanto difficile per i genitori assistere i figli: «Vogliono uscire, andare sui pattini e in bicicletta – aggiunge Iacomini -. Hanno voglia di andare a scuola e comunicare con i loro amici. A causa della guerra i bambini di Kharkiv non vanno a scuola. Per questo alcuni volontari, sostenuti dall’Unicef, hanno allestito degli spazi a misura di bambino all’interno della metropolitana, in cui insegnanti e psicologi lavorano con loro ogni giorno».

Del resto, questi bambini soffrono a causa dello stress prolungato: «I bambini soffrono di insonnia, attacchi d’ira e perfino disturbi mentali – racconta il portavoce italiano dell’Unicef -. A Kharkiv, grazie al lavoro dei nostri volontari, è stata inoltre decorata la scala di una stazione della metropolitana con disegni realizzati dai bambini durante un corso d’arte dell’Unicef. Finora 4,3 milioni di bambini sono stati sfollati dalle loro case e altri milioni hanno un disperato bisogno di sicurezza, stabilità e protezione. Ci sono circa 1.500 bambini nelle 29 stazioni della metropolitana, dai neonati ai ragazzi di quindici anni».

Insegnanti, psicologi, allenatori e maestri di danza, portano la loro esperienza negli spazi allestiti dall’Unicef. Finora più di 4.500 bambini e adolescenti hanno partecipato alle attività organizzate nella metropolitana.

About Davide De Amicis (3964 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Dal 2010 è redattore del portale La Porzione.it e dal 2020 è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa di Pescara-Penne. Dal 2007 al 2020 ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website