Ultime notizie

Giornata mondiale nonni e anziani: concessa l’indulgenza plenaria

La Penitenzieria apostolica vaticana concederà l’indulgenza plenaria "ai nonni, agli anziani e a tutti i fedeli che, motivati dal vero spirito di penitenza e carità" il 23 luglio, in occasione della terza Giornata mondiale dei nonni e degli anziani, prenderanno parte alla messa di Papa Francesco nella basilica di San Pietro, oppure alle diverse liturgie eucaristiche che si svolgeranno in tutto il mondo

Lo ha stabilito un decreto della Penitenzieria apostolica vaticana diffuso ieri

Un nonno gioca al parco con suo nipote - Foto: Siciliani-Gennari/Sir

La Penitenzieria apostolica vaticana, attraverso uno specifico decreto diffuso ieri, concederà l’indulgenza plenaria «ai nonni, agli anziani e a tutti i fedeli che, motivati dal vero spirito di penitenza e carità» il 23 luglio, in occasione della terza Giornata mondiale dei nonni e degli anziani, prenderanno parte alla messa di Papa Francesco nella basilica di San Pietro, oppure alle diverse liturgie eucaristiche che si svolgeranno in tutto il mondo.

L’indulgenza plenaria potrà essere applicata anche come suffragio alle anime del Purgatorio e verrà concessa anche, nello stesso giorno, «ai fedeli che dedicheranno del tempo adeguato a visitare in presenza o virtualmente, attraverso i mezzi di comunicazione, i fratelli anziani bisognosi o in difficoltà, come i malati, gli abbandonati, i disabili».

Potranno ugualmente conseguire l’Indulgenza plenaria, «premesso il distaccamento da qualsiasi peccato e l’intenzione di adempiere appena possibile le tre consuete condizioni», gli anziani malati e «tutti coloro che, impossibilitati ad uscire dalla propria casa per grave motivo, si uniranno spiritualmente alle funzioni sacre della Giornata mondiale, offrendo a Dio Misericordioso le loro preghiere, i dolori e le sofferenze della propria vita, soprattutto mentre le parole del Sommo Pontefice e le varie celebrazioni verranno trasmesse attraverso i mezzi di comunicazione».

Ai sacerdoti la Penitenzieria apostolica chiede infine, «muniti delle opportune facoltà per ascoltare le confessioni, di rendersi disponibili, con spirito pronto e generoso, alla celebrazione del Sacramento della Penitenza».

About Davide De Amicis (4335 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Dal 2010 è redattore del portale La Porzione.it e dal 2020 è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa di Pescara-Penne. Dal 2007 al 2020 ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website