Ultime notizie

Misericordia di Pescara: 4 ambulanze e 15 volontari contro il rogo della Pineta

"Il nostro lavoro - sottolinea Cristina D'Angelo, governatrice della Misericordia di Pescara - è andato avanti sino a mezzanotte senza intoppi, grazie alla formazione dei nostri volontari che conoscono esattamente le procedure e i protocolli per affrontare i momenti di vera emergenza, facendo emergere il lato più bello e sano del volontariato, ovvero quello di uomini e donne, giovani o meno, che, nel momento più critico, sanno accantonare impegni personali e attività, per mettersi al servizio della collettività e dei più fragili"

Gli operatori hanno soccorso piccoli ustionati e persone intossicate dal fumo

Due soccorritori assistono gli addetti allo spegnimento dell'incendio

In occasione del tragico incendio che la scorsa domenica ha devastato la Pineta dannunziana di Pescara, è stato fondamentale l’apporto dei soccorritori della Misericordia del capoluogo adriatico, intervenuti con quattro ambulanea e 15 operatori impegnati sul campo dal primo pomeriggio alla mezzanotte. Una presenza fondamentale quella dei volontari, i quali hanno tratto in salvo e assistito decine di persone con piccole ustioni o con problemi di intossicazione da fumo: «Una presenza importante – sottolinea Cristina D’Angelo, governatrice della Misericordia di Pescara – che, ancora una volta, ha confermato la disponibilità e la professionalità dei nostri volontari sempre pronti a garantire collaborazione a cittadini e Istituzioni quando più ce n’è bisogno».

La governatrice Cristina D’Angelo, terza da sinistra, con il Direttivo della Misericordia di Pescara

Questo, dunque, il bilancio di una domenica di servizio al di fuori dall’ordinario: «Nella giornata di domenica – spiega la D’Angelo – la Misericordia solitamente opera sul campo con due mezzi di soccorso, le unità 81 e 82 che corrispondono alle due postazioni convenzionate per l’emergenza sanitaria ventiquattro ore su ventiquattro. Però intorno alle 16 il servizio del 118 ci ha chiesto di allertare anche una terza autoambulanza, per quanto stava accadendo nella pineta dannunziana che di fatto non lasciava presagire nulla di buono».

Un’ambulanza della Misericordia sul luogo dell’incendio

In realtà la Misericordia ha fatto di più: «Nel giro di mezz’ora abbiamo – precisa la governatrice – schierato sul campo anche le unità 83 e 84 con i relativi equipaggi, e un fuoristrada che presidiava tutta la zona. E la presenza imponente della Misericordia si è rivelata fondamentale. Per tutta la giornata i nostri 15 volontari impegnati, sono stati coinvolti nell’evacuazione dei numerosi feriti nella zona della pineta dannunziana e nella loro assistenza, parliamo di persone che presentavano segni di intossicazione dal fumo respirato o con piccole ustioni mentre cercavano di spegnere le fiamme con mezzi di fortuna».

Ma non solo: «Sempre la Misericordia – racconta Cristina D’Angelo – è stata coinvolta nell’assistenza degli uomini impegnati nelle operazioni di spegnimento del fuoco attorno alla scuola media ‘Croce’ in via Scarfoglio. Il nostro lavoro è andato avanti sino a mezzanotte senza intoppi, grazie alla formazione dei nostri volontari che conoscono esattamente le procedure e i protocolli per affrontare i momenti di vera emergenza, facendo emergere il lato più bello e sano del volontariato, ovvero quello di uomini e donne, giovani o meno, che, nel momento più critico, sanno accantonare impegni personali e attività, per mettersi al servizio della collettività e dei più fragili».

About Davide De Amicis (3636 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Oltre ad essere redattore del portale La Porzione.it è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa metropolitana di Pescara-Penne. Dal 2007 al 2020 ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website