Ultime notizie

Pescara solidale 2022: in arrivo buoni e voucher per le famiglie in crisi

“Pescara Solidale 2022” - sottolinea Adelchi Sulpizio, assessore alle Politiche sociali del Comune di Pescara - non solo sosterrà le famiglie in questa fase di profonda incertezza, ma vuole dare sostegno anche all’economia pescarese, fornendo supporto agli esercenti, allo stesso modo gravemente provati dalla pandemia"

Lo hanno annunciato ieri il sindaco Carlo Masci e l’assessore alle Politiche sociali Adelchi Sulpizio

La presentazione del progetto "Pescara solidale 2022"

Il Comune di Pescara ha attuato, anche per quest’anno, il Programma “Pescara Solidale 2022” che prevede l’erogazione di buoni o voucher di servizi socio-educativi e forniture destinati alle famiglie pescaresi in situazione di disagio economico e sociale. L’avviso relativo, online da ieri mattina sul sito istituzionale dell’ente, è stato presentato ieri a Palazzo di città. Il programma si articola su quattro tipologie di intervento. La prima si intitola Ri-Accogliamoci: un piano di interventi regionali in favore della famiglia (anno 2019), che prevede l’assegnazione di 36 voucher-servizi dell’importo di 475 euro per figli conviventi da 0 a 3 anni. La seconda tipologia di intervento è Family help: un piano di interventi regionali in favore della famiglia (anno 2020), con l’assegnazione di 8 voucher per servizi dell’importo di 475 euro per figli conviventi da 0 a 3 anni. Il terzo strumento è Ricomincio da te: un piano di interventi regionali in favore della famiglia (anno 2021), con l’assegnazione di 86 voucher per forniture dell’importo di 355 euro per figli conviventi da 0 a 16 anni, oppure per gestanti alla prima gravidanza la cui data presunta del parto è prevista entro il mese di ottobre 2022. Infine, il quarto provvedimento sono misure per favorire il benessere dei minorenni per il contrasto alla povertà educativa, con l’assegnazione di circa 230 voucher per servizi dell’importo di 475 euro per figli conviventi da 0 a 17 anni.

Carlo Masci, sindaco di Pescara

L’importo complessivo di questi quattro interventi ammonta ad 160.680 euro. Per accedere a tali iniziative i cittadini dovranno essere residenti a Pescara, essere in possesso del permesso di soggiorno da almeno tre anni (in caso di stranieri) e dovranno presentare un’attestazione Isee in corso di validità (non è ammessa la Dsu). Le azioni sono volte a contrastare soprattutto gli effetti negativi prodotti dalla pandemia, fornendo alle famiglie sia aiuti materiali (buoni/voucher per forniture), sia aiuti immateriali (buoni/voucher per servizi ludico – ricreativi, educativi e sportivi). Gli importi dei voucher sono pari a 475 euro per i servizi e a 355 euro per le forniture: «Si tratta di un intervento – sottolinea Carlo Masci, sindaco di Pescara – che replica le iniziative virtuose che come amministrazione abbiamo posto in essere, con grande riscontro di apprezzamento da parte della popolazione durante la lunga emergenza dovuta alla pandemia. Credo sia sotto gli occhi di tutti la particolare attenzione che, nei nostri tre anni di governo della città di Pescara, abbiamo posto nei confronti dei casi di fragilità sociale ed economica che purtroppo nel contesto storico attuale coinvolgono molte famiglie. Sono i numeri a dircelo e a dimostrarlo». Le relative domande potranno essere inoltrate, a seguito delle pubblicazione dei relativi avvisi:

  • online sul sito del Comune di Pescara www.comune.pescara.it (nell’apposito “link” Pescara Solidale 2022, che verrà predisposto nella “home page”) mediante l’utilizzo di SPID per coloro che ne sono in possesso;

oppure

  • per coloro che non sono in possesso delle credenziali SPID scaricando il modello di domanda  pubblicato on-line sul sito dell’Ente e consegnandolo fisicamente al Protocollo dell’Ente o inviandolo via pec all’indirizzo protocollo@pec.comune.pescara.it.

Le domande potranno essere presentate dalle ore 9 del 23 agosto alle ore 17 del 6 settembre 2022. I beneficiari potranno inoltrare domanda per un solo intervento e utilizzare i buoni presso i fornitori selezionati tramite avviso pubblico ed iscritti al «Catalogo dei soggetti erogatori di servizi e forniture». I titolari di attività oggetto del bando che desiderano far parte del citato Catalogo dovranno inoltrare domanda esclusivamente on line nella pagina Pescara Solidale 2022 nella sezione che sarà predisposta, cliccando sul link alla piattaforma dedicata al “Catalogo soggetti erogatori”. I titolari delle attività presso le quali i cittadini potranno spendere i voucher che desiderano iscriversi nel citato “Catalogo soggetti erogatori”, dovranno inoltrare domanda esclusivamente on line nella pagina Pescara Solidalecliccando sul link della piattaforma dedicata. Potranno fare richiesta di iscrizione al Catalogo tutti gli ‘operatori’ che erogano i servizi di: micro-nido, nido e scuola dell’infanzia, centro diurno polifunzionale/ludoteca, servizio di baby-sitter, doposcuola e formazione, attività sportive, attività artistiche multidisciplinari, campus/centri estivi, socio educativi, ricreativi, strutture diurne (anche per persone con disabilità), assistenza domiciliare/caregiver, trasporto e quelli che forniscono: beni/forniture per gestanti e beni/forniture per minori da 0 a 16 anni. I requisiti richiesti per l’iscrizione nel catalogo sono indicati nel relativo Avviso pubblico consultabile nella sezione “Formulari”. Le iscrizioni potranno essere effettuate dalle ore 9 del 23 agosto alle ore 13 del 12 settembre 2022.

Adelchi Sulpizio, assessore comunale alle Politiche sociali

Soddisfatto l’assessore alle Politiche Sociali Adelchi Sulpizio: «Forte dell’azione concreta e del successo avuto lo scorso anno – ricorda -, l’Amministrazione ha rinnovato l’impegno nei confronti delle famiglie concittadine che versano in situazioni di disagio economico e sociale. Pescara Solidale è il frutto dell’impegno continuo dello staff delle Politiche Sociali nei confronti di quei casi di difficoltà. I quattro interventi, infatti, vanno a coprire tutte le fasce dei bisogni manifestati dalle famiglie pescaresi, andando a soddisfare sia necessità materiali, come l’esigenza di prodotti per la prima infanzia, abbigliamento o giochi per bambini, sia esigenze legate al supporto nell’accudimento e nella crescita dei ragazzi. Le procedure informatizzate permetteranno la spendibilità dei voucher in tempi rapidi. Mi preme sottolineare che “Pescara Solidale 2022” non solo sosterrà le famiglie in questa fase di profonda incertezza, ma vuole dare sostegno anche all’economia pescarese, fornendo supporto  agli esercenti, allo stesso modo gravemente provati dalla pandemia. I buoni saranno infatti spesi dai beneficiari presso i fornitori convenzionati e, di fatto, i voucher saranno rimborsati dal Comune agli esercenti che avranno erogato i servizi e/o ceduto le forniture».

About Davide De Amicis (4020 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Dal 2010 è redattore del portale La Porzione.it e dal 2020 è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa di Pescara-Penne. Dal 2007 al 2020 ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website