Ultime notizie

Cei: il 18 febbraio la colletta nazionale per i popoli di Terra santa

"Dopo aver sostenuto, nella fase iniziale dell’emergenza gli interventi di Caritas Gerusalemme - ricorda don Marco Pagniello -, Caritas italiana continua a seguire l’evolversi della situazione, accompagnando le Chiese locali nell’organizzazione delle diverse iniziative per far fronte ai bisogni dei più poveri e favorire un clima di pace e riconciliazione"

Lo ha annunciato ieri la Presidenza della Cei, precisando che i fondi verranno gestiti da Caritas italiana

Una parrocchia cattolica distrutta a Gaza - Foto: Lpj.org

La Presidenza della Conferenza episcopale italiana ha indetto per domenica 18 febbraio, prima di Quaresima, una colletta nazionale da organizzare in tutte le chiese italiane come segno di solidarietà e partecipazione di tutti i credenti ai bisogni, materiali e spirituali, delle popolazioni colpite dalla guerra in Terra santa.

Don Marco Pagniello, direttore di Caritas italiana – Foto Caritas italiana

Le offerte, una volta raccolte, andranno inviate a Caritas Italiana entro il 3 maggio affinché possa procedere ad una progettazione unitaria degli interventi, anche grazie al coordinamento con la rete delle Caritas internazionali impegnate sul campo: «Caritas Italiana – spiega il direttore, don Marco Pagnielloè in costante contatto con la Chiesa locale. Dopo aver sostenuto, nella fase iniziale dell’emergenza, gli interventi di Caritas Gerusalemme, continua a seguire l’evolversi della situazione, accompagnando le Chiese locali nell’organizzazione delle diverse iniziative per far fronte ai bisogni dei più poveri e favorire un clima di pace e riconciliazione».

La colletta del 18 febbraio rappresenta, tra l’altro, un’occasione preziosa di sensibilizzazione e animazione delle comunità parrocchiali italiane. Per questo Caritas italiana sta realizzando sussidi e locandine che sanno messi a disposizione delle diocesi.

About Davide De Amicis (4335 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Dal 2010 è redattore del portale La Porzione.it e dal 2020 è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa di Pescara-Penne. Dal 2007 al 2020 ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website

Rispondi