Ultime notizie

“L’arte di ricominciare”, rimettendo Dio al centro della nostra vita

"Quello che ci interessa è dare una spiegazione iniziale - illustra don Domenico Di Pietropaolo -, accompagnata sempre da un momento di preghiera con dei canti che ci aiutano anche a vivere il momento spirituale. Poi lasceremo spazio alle persone, affidandogli delle domande per vivere un momento di discernimento. Partiremo dalle domande più semplici, per poi passare a quelle più personali. Infatti invitiamo tutti a portare penna e quaderno, che possa diventare il proprio personale “diario di bordo” su cui lavorare. Quindi, in questa epoca così frenetica in cui facciamo fatica a fermarci, invitiamo a prenderci un’ora ogni lunedì per metterci in ascolto della Parola e rifletter sulla nostra vita"

È l’obiettivo del nuovo itinerario spirituale della Pastorale giovanile diocesana di Pescara-Penne, che da stasera si terrà ogni lunedì alle 21 al Santuario della Divina Misericordia a Pescara

Si intitola “L’arte di ricominciare. Percorso biblico sul mistero della vita: un progetto che non sempre risponde a ciò che pianifichiamo”, il nuovo itinerario di approfondimento e preghieraproposto a giovani e meno giovani dalla Pastorale giovanile dell’Arcidiocesi di Pescara-Penneche a partire da oggi si terrà ogni lunedì alle 21 presso il Santuario della Divina misericordia in piazza Sacro cuore a Pescara.

Don Domenico Di Pietropaolo, direttore Ufficio diocesano Pastorale giovanile, vocazionale e universitaria

Dunque un cammino introspettivo, da vivere mettendosi alla sequela di Cristo: «Il discorso non è soltanto psicologico – precisa don Domenico -, anche se anche questo aspetto è importante dato che la mente umana – con le sue emozioni e suggestioni – rappresenta una sfera fondamentale del della vita dell’uomo. A questo noi aggiungiamo il mistero di Dio, che è presente nella storia dell’uomo. Noi cristiani crediamo che Dio ci aiuta a ricostruire la nostra esistenza, in particolare aiutandoci a liberare del “falso sé”. Perché noi pensiamo di conoscerci e invece agli altri mostriamo solo alcune sfaccettature che questi vogliono vedere di noi, mentre in realtà la vera immagine che noi abbiamo è quella di Dio. Quindi vogliamo recuperare questa immagine persa, abbandonando le maschere che noi indossiamo per farci accettare e accogliere dagli altri, così da essere liberi, quello che noi siamo».

Un percorso che segue quelli già noti e attivi delle “Dieci parole” e dei “Sette segni”, essendo anch’esso ispirato dal direttore della Pastorale vocazionale della Diocesi di Roma don Fabio Rosini, il quale ha scritto un libro intitolato proprio “L’arte di ricominciare”: «Così, in comunione con lui – spiega don Domenico Di Pietropaolo, direttore della Pastorale giovanile diocesana di Pescara-Penne -, vogliamo proporre questo itinerario esistenziale, spirituale e soprattutto di rigenerazione e discernimento anche ai giovani pescaresi. Sarà un cammino chiaramente scandito dai racconti biblici, in modo particolare sul mistero della vita in quanto spesso la vita è un mistero e, a volte, non risponde a ciò che noi pianifichiamo. Così sconfitte e momenti di difficoltà, talvolta, diventano ostacoli dai quali è veramente difficile ripartire. Noi, invece, vogliamo pensare come, al contrario, la Scrittura ci aiuta a comprendere come ricominciare sia possibile. Chiaramente per ricominciare c’è bisogno tanta umiltà e per noi diventa anche un’arte il fatto di ricominciare la propria vita, ponendo al centro Dio che guida i nostri passi».

La locandina dell’iniziativa

In ogni incontro si rifletterà, ascoltando delle catechesi: «Però – precisa il direttore della Pastorale giovanile pescarese – noi non vogliamo soltanto fare un incontro frontale. Quello che ci interessa è dare una spiegazione iniziale, accompagnata sempre da un momento di preghiera con dei canti che ci aiutano anche a vivere il momento spirituale. Poi lasceremo spazio alle persone, affidandogli delle domande per vivere un momento di discernimento. Partiremo dalle domande più semplici, per poi passare a quelle più personali. Infatti invitiamo tutti a portare penna e quaderno, che possa diventare il proprio personale “diario di bordo” su cui lavorare. Quindi, in questa epoca così frenetica in cui facciamo fatica a fermarci, invitiamo a prenderci un’ora ogni lunedì per metterci in ascolto della Parola e rifletter sulla nostra vita». Un invito a partecipare esteso a tutti i giovani dai 18 anni in su: «Ma in realtà – conclude don Domenico Di Pietropaolo – sono tutti benvenuti».

About Davide De Amicis (4335 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Dal 2010 è redattore del portale La Porzione.it e dal 2020 è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa di Pescara-Penne. Dal 2007 al 2020 ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website

Rispondi