Ultime notizie

Torna “Radici” per valorizzare istituti culturali, arti e chi li tiene vivi

"Siamo felici di aver incentrato la seconda edizione di “Radici”, di concerto con l’arcivescovo di Pescara-Penne monsignor Tommaso Valentinetti - conclude Luca Mazzocchetti -, sulla valorizzazione degli istituti culturali e delle persone. Questi due elementi, infatti, possono essere “capitali” per ripartire in un presente e in un futuro che si prospettano sempre più incerti e difficili"

Dal 10 al 19 maggio le Giornate di valorizzazione del patrimonio culturale ed ecclesiastico dell’Arcidiocesi di Pescara-Penne

La Biblioteca diocesana "Carlo Maria Martini"

Con il concerto del violino solo Marco Rizzi e del flauto solo Alessandra Aitini sulle musiche di Johann Sebastian Bach che ieri sera, nell’ambito del penultimo concerto della terza edizione della rassegna concertistica per la pace “Note di bellezza”, si è svolto nella chiesa della Beata Vergine Maria del Rosario a Pescara, ha avuto inizio la seconda edizione di “Radici”: le giornate di valorizzazione del patrimonio culturale ecclesiastico, che avranno luogo fino a domenica 19 maggio prossimo con diversi appuntamenti.

Luca Mazzocchetti, direttore Archivio e Biblioteca diocesana

Un’iniziativa, quest’ultima, organizzata dall’Arcidiocesi di Pescara-Penne attraverso l’Archivio diocesano e la Biblioteca diocesana “Carlo Maria Martini”: «Questa seconda edizione – premette Luca Mazzocchetti, direttore dell’Archivio diocesano della Biblioteca diocesana “Carlo Maria Martini” – aderisce alle indicazioni pervenute dalla Conferenza episcopale italiana (Cei) e dall’Ufficio nazionale Cei per i Beni culturali ed ecclesiastici, volte alla promozione di iniziative per celebrare il 40° anniversario della stipula del Concordato tra Stato italiano e Santa sede, siglato il 18 febbraio 1984. Al di là di ciò, quest’anno abbiamo voluto proporre delle iniziative volte a valorizzare gli istituti culturali, ma soprattutto le arti e le persone che rendono vivi gli istituti culturali».

E a proposito di arti, la musica la farà da padrone – a partire dal concerto della rassegna concertistica per la pace “Note di bellezza” di ieri sera – anche con il reading “Desde mi boca llegará hasta el cielo” – “Il postino” tra parole e musica” (trasmesso in diretta dall’emittente radiofonica diocesana Radio Speranza InBlu), che si svolgerà venerdì 17 maggio alle 18 presso la Biblioteca diocesana “Carlo Maria Martini” in piazza Spirito Santo 5 a Pescara, accompagnato dalle note di musicisti di calibro nazionale quali Pierpaolo Pecoriello al sassofono, Pippo Matino al basso elettrico e Giulio Gentile alle tastiere: «Un reading – precisa Mazzocchetti – dedicato alla riscoperta del romanzo di Antonio Skármeta “Il postino di Neruda”, dal quale è stato tratto il film di Massimo Troisi “Il postino”, la cui partecipazione sarà gratuita previa la prenotazione del posto sul portale Eventbrite».

Il terzo e ultimo appuntamento avrà invece luogo sabato 18 maggio alle 16, presso il salone parrocchiale della chiesa di Sant’Agostino in via Salara a Città Sant’Angelo marina, con la conferenza sul tema “L’Archivio storico diocesano: la sua ri-scoperta”. In questo appuntamento parteciperanno l’archivista diocesana Carmen Sorìa, che terrà una relazione dal tema “L’archivio: questo (s)conosciuto”. A seguire interverrà l’ordinario di Paleografia latina all’Università D’Annunzio di Chieti-Pescara Carlo Tedeschi, il quale approfondirà il tema “Una biblioteca nascosta. Frammenti di manoscritti medievali nell’Archivio storico diocesano di Penne”: «Mentre la dottoressa Sorìa – illustra il direttore dell’Archivio e della Biblioteca diocesana di Pescara-Penne – ci palerà dell’archivio come luogo spesso sconosciuto, ma che in realtà è “deposito” di sapienza e storia, oltre ad essere prezioso custode di quelle che possono essere le dinamiche del futuro. Scoprire le carte di archivio, significa tenere a cuore il passato pensando a come realizzare un presente e un futuro migliori. Il professor Tedeschi, invece, ci farà conoscere meglio un pezzo importante del nostro archivio, il Corale 3 del ‘300 (Antifonario C) in particolare la cosiddetta “Bibbia atlantica”, presente con alcuni frammenti nell’antifonario».

Il programma della rassegna culturale “Radici”

Anche quest’ultimo sarà un incontro gratuito e aperto a tutti: «Siamo felici di aver incentrato la seconda edizione di “Radici”, di concerto con l’arcivescovo di Pescara-Penne monsignor Tommaso Valentinetti – conclude Luca Mazzocchetti -, sulla valorizzazione degli istituti culturali e delle persone. Questi due elementi, infatti, possono essere “capitali” per ripartire in un presente e in un futuro che si prospettano sempre più incerti e difficili».

About Davide De Amicis (4404 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Dal 2010 è redattore del portale La Porzione.it e dal 2020 è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa di Pescara-Penne. Dal 2007 al 2020 ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website

Rispondi