Ultime notizie

Centro Adriatico: domani il Congresso nazionale Mirt sulla cura del Parkinson

"Per i pazienti - spiega il dottor Frazzitta - la speranza è che sul territorio nazionale esistono dei centri multidisciplinari che permettono di affrontare questa patologia nella maniera corretta. La Malattia di Parkinson non è una patologia che si può affrontare solo con i farmaci o solo con la riabilitazione. Soltanto un gruppo di professionisti, fisioterapisti, neurologi, psicologi, logopedisti, terapisti occupazionali, possono combatterla insieme, rendendo questa malattia facilmente affrontabile"

A Pescara i 10 centri Mirt italiani faranno il punto sull’approccio curativo multidisciplinare del Mirt Park Project

L'ingresso del Centro Adriatico della Fondazione Paolo VI a Pescara

Si intitola “La cura multidisciplinare per i pazienti con malattia di Parkinson” il 2° Congresso nazionale del Mirt Park Project che avrà luogo sabato 1 giugno 2024, a partire dalle ore 9, presso la sala convegni del Centro Adriatico sul Lungomare Giovanni XXIII 55 a Pescara.

Dott. Giuseppe Frazzitta, neurologo, neuroriabilitatore e presidente del Mirt Park Project

Infatti la Fondazione Paolo VI è uno dei dieci centri di riabilitazione che in Italia sono affiliati a questo innovativo approccio riabilitativo multidisciplinare, rivolto a pazienti affetti da Malattia di Parkinson e Parkinsonismi chiamato Mirt (Multidisciplinar Intensive Rehabilitation Treatment), ideato e presieduto dal dottor Giuseppe Frazzitta, neurologo e neuroriabilitatore: «Con questo appuntamento creeremo una vetrina – spiega l’esperto -. Per i pazienti, infatti, la speranza è che sul territorio nazionale esistono dei centri multidisciplinari che permettono di affrontare questa patologia nella maniera corretta. La Malattia di Parkinson non è una patologia che si può affrontare solo con i farmaci o solo con la riabilitazione. Soltanto un gruppo di professionisti, fisioterapisti, neurologi, psicologi, logopedisti, terapisti occupazionali, possono combatterla insieme, rendendo questa malattia facilmente affrontabile».

Sarà proprio il dottor Frazzitta, dopo i saluti delle autorità tra cui spiccano il presidente e la direttrice generale della Fondazione Paolo VI (l’avvocato Peppino Polidori e la dottoressa Elisa Di Tillio) e l’arcivescovo di Pescara-Penne monsignor Tommaso Valentinetti, a tenere la relazione introduttiva dal tema “L’approccio multidisciplinare alla malattia di Parkinson: perché?”. In seguito sarà la dottoressa Carla Iarlori, neurologa e neuroriabilitatrice della Fondazione Paolo VI di Pescara, nonché del Mirt Park Project Centro Mirt di Pescara, a tenere la relazione dal tema “Un anno di attività Mirt nella Fondazione Paolo VI”.

Il programma dei lavori

Quindi interverranno la fisioterapista Savina Di Michele, sul tema “I benefici dell’intervento riabilitativo sul controllo del tronco”, e le logopediste Francesca Nasuti e Sabrina Corbo che parleranno delle “Strategie di intervento sulla comunicazione e deglutizione all’interno del progetto Mirt”. Nella seconda parte della mattinata si susseguiranno le relazioni dei Centri Mirt di Livorno, Brescia, Valmorea, Torino, Traona, Mestre-Venezia e Pv care-Stradella, mentre dalle 14.30 alle 17.30 ci sarà l’incontro dei Centri Mirt.

About Davide De Amicis (4423 Articles)
Nato a Pescara il 9 novembre 1985, laureato in Scienze della Comunicazione all'Università degli Studi di Teramo, è giornalista professionista. Dal 2010 è redattore del portale La Porzione.it e dal 2020 è direttore responsabile di Radio Speranza, la radio della Chiesa di Pescara-Penne. Dal 2007 al 2020 ha collaborato con la redazione pescarese del quotidiano Il Messaggero. In passato è stato direttore responsabile della testata giornalistica online Jlive radio, ha collaborato con Radio Speranza, scritto sulla pagina pescarese del quotidiano "Avvenire" e sul quotidiano locale Abruzzo Oggi.
Contact: Website

Rispondi