Ultime notizie

Corridoi Universitari, studenti accolti anche nella nostra Diocesi

Lolos, ragazzo di 25 anni proveniente dal Sud Sudan: «Sto finalmente realizzando un sogno! Mi impegnerò con tutto me stesso per sfruttare appieno questa occasione»

Caritas Pescara-Penne e Università “G. D’Annunzio” in campo per l’accoglienza e l’accompagnamento di studenti rifugiati attraverso i Corridoi Universitari del programma UNICORE 5.0

Lolos al suo primo giorno di Università con la sua tutor accademica

E’ appena arrivato nella nostra Arcidiocesi il primo dei due studenti rifugiati nell’ambito del programma “UNICORE 5.0 – University Corridors for Refugees”, promosso da UNHCR, Ministero degli Esteri e degli Affari Internazionali, Caritas Italiana, Diaconia Valdese e che sul nostro territorio si avvale della collaborazione dell’Università degli Studi “G. D’Annunzio” di Chieti-Pescara e della Caritas Diocesana di Pescara-Penne per l’accoglienza e l’accompagnamento di studenti provenienti dal Sud Sudan e dal Congo, attualmente rifugiati in Uganda e Sud Africa.

I due studenti beneficiari del programma UNICORE saranno iscritti nel biennio del corso di Laurea Magistrale in “Psicologia del Benessere” presso l’Ateneo di Chieti, sotto la guida dei tutor accademici, nonché delle equipe della Caritas diocesana per i servizi legali e socio-sanitari, per l’orientamento sul territorio e le attività di inclusione

In attesa del secondo arrivo previsto tra novembre e dicembre prossimi, lo scorso venerdì il personale addetto della Caritas locale ha già accolto Lolos, ragazzo di 25 anni proveniente dal Sud Sudan, e che non ha nascosto la sua gioia e il suo entusiasmo: «Sto finalmente realizzando un sogno! Mi impegnerò con tutto me stesso per sfruttare appieno questa occasione»

Secondo il rapporto 2021 di UNHCR “Staying the Course: The Challenges Facing Refugee Education”, nel mondo solo il 68% dei bambini rifugiati frequenta la scuola elementare, il 34% dei ragazzi accede all’istruzione superiore e solo il 5% ha accesso all’università: una situazione che ha portato proprio l’Agenzia ONU per i Rifugiati ad attivare corridoi universitari e programmi di scambio e mobilità, in collaborazione con gli Atenei e le Istituzioni, al fine di promuovere l’istruzione mediante percorsi regolari e sicuri, che, di pari passo con i corridoi umanitari, favoriscono migrazioni legali e senza rischi per l’incolumità delle persone, fornendo opportunità e strumenti per lo sviluppo umano e sociale di chi sceglie di partire.

«I corridoi universitari sono un’opportunità per tutti  – commenta Corrado De Dominicis, direttore della Caritas diocesana di Pescara-Penne – per i ragazzi che accogliamo che possono completare il percorso di studi e formarsi per arricchire il proprio bagaglio culturale; per la comunità che li accoglie e che ha la possibilità di fare esperienza concreta di accoglienza e integrazione e per l’intera diocesi che mette in campo le proprie risorse per porre un segno di attenzione alle situazioni di difficoltà con un gesto concreto».

About Giannicola D'Angelo (112 Articles)
Giornalista e laureato in Sociologia presso l'Università degli Studi "G. D'Annunzio" di Chieti, si occupa dell'Ufficio comunicazione della Caritas diocesana di Pescara-Penne, studi sociali e Osservatorio diocesano povertà e risorse. Oltre alla collaborazione con il notiziario "La Porzione.it" è autore e conduttore del programma radiofonico "Binario 1" in onda su Radio Speranza e redattore e responsabile della redazione pescarese del mensile "Scarp de' tenis".